“Perché no?”: l’ex approva Ibrahimovic ma bacchetta il Milan

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il tema Ibrahimovic continua a tenere banco in casa Milan: una voce importante si aggiunge al SI’ ma bacchetta il club per alcune scelte spiacevoli

Dopo la sua comparsata a Milanello tra il derby perso 5-1 e la partita di Champions League finita 0-0 contro il Newcastle, in casa Milan si parla tutti i giorni di Zlatan Ibrahimovic e del suo possibile ritorno in rossonero. Ovviamente non da calciatore, ma a fianco di Stefano Pioli e della dirigenza. A neanche 6 mesi dal ritiro, lo svedese sente la mancanza delle vibrazioni del rettangolo verde ma non ha ancora preso una decisione. Entrambe le parti, il Milan e Zlatan Ibrahimovic, hanno confermato la “trattativa” in essere, senza però sbilanciarsi su quale sarà veramente il futuro dello svedese. Intanto, al di fuori di via Aldo Rossi, c’è chi sostiene il ritorno di Zlatan e chi invece pensa che non sia la soluzione giusta.

“NO, TROPPO E IMPOSSIBILE”: PADOVAN E IL RUOLO DI IBRAHIMOVIC

Ibra ok, il Milan un po’ meno

La voce di Marco Tardelli, sulle colonne de La Stampa, si aggiunge al coro del SI’ al ritorno di Zlatan Ibrahimovic in rossonero: al Milan lo svedese farebbe comodo per diversi motivi. L’ex campione del mondo però, mentre sostiene la tesi a favore di Ibrahimovic, bacchetta il Milan per qualche decisione del passato recente reputata “un danno d’immagine per tutti”.

“Perché no? È questa la domanda giusta. Ibrahimovic è stato un giocatore eccezionale per il Milan e per il calcio tutto e non riesco a trovare un motivo valido per il quale non possa diventare un uomo vicino allo spogliatoio. C’è bisogno, nel nostro calcio, di uomini che lo conoscano profondamente per averlo vissuto. Che conoscano la sensibilità e la fragilità, la delicatezza di un luogo, lo spogliatoio, che nei momenti di difficoltà fa tutta la differenza. Uomini che sappiano quando si deve parlare e quando si deve stare in silenzio. Un’icona del calcio mondiale, di enorme personalità e carisma che potrebbe trasferire sicurezza e autostima a una squadra, al momento, insicura e fragile. Sappiamo tutti che Ibrahimovic è un personaggio ingombrante e non andrebbe al Milan per fare la mascotte. Ma secondo me se avesse un ruolo ben costruito e riconosciuto da tutti potrebbe andare a Milanello a parlare alla squadra e all’allenatore. Quello che è accaduto dopo la sconfitta del derby è stato solo un danno d’immagine per tutti”.

ESCLUSIVA, PELLEGATTI: “IBRAHIMOVIC ALLA MALDINI. LEAO? SITUAZIONE INSOPPORTABILE”

“Per i giocatori, per il club e per l’allenatore e purtroppo la visita a sorpresa di Ibrahimovic e senza un mandato preciso è servita solo a confondere ulteriormente i ragazzi. Le dichiarazioni del capitano Calabria dopo la netta sconfitta in Champions con il PSG sono sembrate molto forti nei confronti di alcuni compagni e non solo. Le lamentele di Leao, mentre usciva dal campo per la sostituzione e lo stesso atteggiamento di Giroud, solitamente sempre molto rispettoso nei confronti di compagni ed allenatore, fanno intuire un certo nervosismo ed una insicurezza diffusa. Servirebbe in questo caso, una figura di riferimento della quale fidarsi e con cui confidarsi. Alla quale trasferire le proprie sensazioni senza problemi, un campione che riesca a capirli e a rasserenarli. È un ruolo difficilissimo da interpretare, stipendiato dalla società con la quale deve tenere però non una certa distanza, perché confidente dei ragazzi e amico dell’allenatore. Forse non è questo che cerca Zlatan, ma questo ruolo è a mio parere cruciale per ritrovare la strada smarrita. Apprezzerei molto questa scelta”.

ESCLUSIVA, COLOMBO: “IBRAHIMOVIC HA RIFIUTATO UN RUOLO: SI TEME UN FATTORE”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

ibrahimovic milan tardelli

Ultime news

Notizie correlate