Ibrahimovic-Milan? Passerini: “Deve decidere lui, ma Pioli…”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Il giornalista Carlos Passerini ha fatto il punto sul possibile ritorno di Ibrahimovic al Milan e l’opinione a riguardo di Stefano Pioli

Si vocifera da diversi mesi di un possibile ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan. Il campione svedese si è ritirato lo scorso anno, dicendo di volersi dedicare alla famiglia. Nelle varie interviste e conferenze immediatamente dopo aver appeso gli scaprini al chiodo, però, non ha mai chiuso la porta per un suo futuro a qualche livello nella dirigenza. Il rapporto tra la società di via Aldo Rossi e Ibrahimovic è molto buono e un suo ritorno sarebbe gradito ai piani alti. Non è però ancora chiaro se ci sia realmente in piedi una “trattativa” o meno, non è chiaro ciò che Ibra vuole fare e non è nemmeno chiaro che tipo di ruolo andrebbe effettivamente a ricoprire. Insomma, attorno a questa vicenda c’è una certa nebbia.

PALMERI: “IBRAHIMOVIC DELEGITTIMA PIOLI? IL MILAN E LE SPECULAZIONI”

Passerini: “Al momento Ibra non ha deciso di venire al Milan”

A diradare questa nebbia ci ha provato il giornalista Carlos Passerini. Penna del Corriere della Sera, Passerini è intervenuto oggi ai microfoni di “Tutti convocati” su Radio 24. Qui, il giornalista ha cercato di fare il punto sulla vicenda: “Al momento non è previsto un incontro con il club. È Zlatan che deve decidere. Se devo dire una figura che assomiglia di più a quello che potrebbe fare Ibrahimovic nel Milan dico Oriali. Ibra sarebbe una figura molto originale, un ruolo ritagliato su misura. Questo è quello che ha detto Cardinale a Zlatan: vieni e poi vediamo. Dalle parole di Pioli si percepisce che pensa di aver già tutto per poter uscire da questa situazione, anche senza l’arrivo di Ibrahimovic. Il punto, ribadisco, è sempre quello: è Ibra che deve decidere. Al momento Ibra non ha deciso di venire al Milan“.

ESCLUSIVA, COLOMBO: “IBRAHIMOVIC HA RIFIUTATO UN RUOLO: SI TEME UN FATTORE”

Cardinale a San Siro per Milan – PSG. Assist a Ibra?

Gerry Cardinale sarà presente a San Siro per la grande e attesa sfida di Champions League tra Milan e PSG con un pensiero rivolto anche a Zlatan Ibrahimovic. Il n.1 di RedBird Capital Partners con cui detiene la proprietà del club di via Aldo Rossi aveva già in programma di essere presente per la vetrina europea. La sfida di martedì sera alle 21 alla Scala del calcio. Il suo ritorno a Milano è ancora più atteso con la sua squadra che manca dalla vittoria da 4 partite tra Serie A e Champions League (3 di queste perse). La Gazzetta dello Sport nell’edizione odierna ha annunciato il possibile momento di arrivo del patron americano. Inoltre, ci sarà un cambiamento di agenda visto gli smottamenti in corso dovuti ai risultati negativi delle ultime 2 settimane. La rosea sottolinea la mancanza di leadership manifestata dalla squadra allenata da Stefano Pioli e il bisogno di riportare a Milanello una figura come Zlatan Ibrahimovic. I due si erano già incontrati a settembre mostrando una soddisfazione reciproca.

“NO, TROPPO E IMPOSSIBILE”: PADOVAN E IL RUOLO DI IBRAHIMOVIC

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

Ibrahimovic Milan

Ultime news

Notizie correlate