M. Gallo: “Milan, Ibrahimovic cartone animato”, Poi cita Ungaretti

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Zlatan Ibrahimovic e il futuro della panchina del Milan, un binomio indissolubile sui media italiani: ne parla anche Massimiliano Gallo

Si è detto tante volte che il futuro di Stefano Pioli al Milan dipenderà da questa Europa League, ma anche che potrebbe essere Zlatan Ibrahimovic l’uomo della sentenza. Così lo dipinge Massimiliano Gallo, che scrive un editoriale per il Corriere dello Sport definendo lo svedese un “cartone animato”.

Innanzitutto, sottolinea che la parola “fine” è collegabile al rapporto tra Pioli e il Milan. Poi, spiega: “I bookmakers e addetti ai lavori credono poco all’eventualità che si vada oltre il 2024”. Proprio per questo, secondo Gallo: “Pioli è stabile quanto le foglie d’autunno nella poesia di Ungaretti”. E allora, “Ibrahimovic ricorda sempre più un personaggio dei cartoni animati intento a segare il ramo della vittima”.

Infine, conclude con un ragionamento particolarmente comune in questo periodo: “Forse, sottolineiamo forse, la vittoria dell’Europa League potrebbe garantirgli un’altra stagione. Ma è tutto da stabilire. E al momento non è chiaro chi dovrebbe prendere il suo posto né soprattutto quale progetto tecnico seguire”.

Ultime news

Notizie correlate