Silvestrin: “Milan, le gaffe di Ibrahimovic non sono un caso” (ESCLUSIVA)

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Da tifoso del Milan Enrico Silvestrin si esprime sulla polemica del giorno: la battuta di IShowSpeed assecondata da Zlatan Ibrahimovic

Nel corso della serata di ieri, lo youtuber e streamer da oltre 20 milioni di follower IShowSpeed ha girato un video in diretta (con la maglia del Milan) insieme a Zlatan Ibrahimovic. Oggi si è scatenata la bufera su social e giornali per il “gioco” proposto dall’americano “se ti muovi sei gay”. Il commento di Enrico Silvestrin a Radio Rossonera.

“Senior” Advisor

“Non credo che Ibra dovrebbe sedere lì (nelle conferenze stampa, ndr) in assoluto. È un advisor di Cardinale. Il suo ruolo è Senior Advisor e fa anche abbastanza ridere che sia ‘Senior’. Sta per esperienza, uno che è lì da tempo. Lo trovo inadeguato a questo. Il fatto che ci siano tutte queste gaffe di Ibrahimovic non è un caso. Paolo Maldini, Boban, o lo stesso Leonardo si misero addosso i panni da dirigente in maniera molto più dignitosa. Poi anche Maldini aveva uscite che non sono per me da dirigente e da persona che lavora a servizio di un’azienda. Dove escono il calciatore e la personalità, c’è l’errore. 

Quello del dirigente è un ruolo aziendalista, tu sei immagine della società che rappresenti in quel momento. Se partecipi a un gioco come quello di ieri dello Youtuber, poi costringi Redbird a fare una contro-comunicazione dove dice ‘noi ci smarchiamo, siamo sempre stati contro l’omofobia’. Hai fatto un danno“.

Ultime news

Notizie correlate