Milan Zlatancentrico: Cardinale dà ancor più potere a Ibrahimovic

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Aumentano le responsabilità di Zlatan Ibrahimovic all’interno del Milan: Gerry Cardinale aumenta i suoi compiti

Come ha palesato in occasione di Milan-Roma, la coppia formata dal proprietario del club rossonero Cardinale e dal suo Senior Advisor Ibrahimovic è sempre più solida. I due, che insieme erano intervenuti in un’intervista a Londra ma che mai prima di giovedì si erano fatti vedere insieme in ambiente rossonero, rinsaldano il rapporto di potere in virtù della mancata rivoluzione.

Più potere, più responsabilità: Ibrahimovic firma le scelte

Come raccontato ieri, il numero uno di Redbird non farà diventare Damien Comolli il nuovo CEO del Milan. Dunque, fiducia alla continuità con Geoffrey Moncada, Giorgio Furlani, Antonio D’Ottavio e proprio lo svedese. Questa mattina, Tuttosport riporta di un aumento di potere del braccio destro. A in questo senso, attenzione ai compiti. Lo diceva lo zio Ben Parker a Peter in Spiderman: “Da grandi poteri, derivano grandi responsabilità”.

E infatti, il quotidiano riporta: “Nei prossimi mesi avrà voce in capitolo sulla costruzione della nuova squadra, sul mercato e sull’allenatore“. E a tal proposito, “ad oggi la posizione di Pioli rimane salda, ma il finale di campionato darà delle risposte definitive“.

Ultime news

Notizie correlate