Milan, cambia così il ruolo di Ibrahimovic: Furlani, il calciomercato e non solo

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il Corriere dello Sport ha svelato le tre aree di lavoro, calciomercato compreso, nelle quali Zlatan Ibrahimovic andrà a lavorare nel Milan del futuro

Dopo quella che è stata a tutti gli effetti un’incoronazione (al Business Of Football Summit del Financial Times), è iniziata l’era di Zlatan Ibrahimovic con il destino del Milan tra le mani. Gerry Cardinale è stato chiaro: lo svedese è il suo “proxy” a Milanello e interverrà nelle scelte più importanti che riguardano in futuro del club. Per il Corriere dello Sport, “dopo un approccio soft“, Zlatan Ibrahimovic avrà la facoltà di far sentire la sua voce in tre diverse aree del club.

Ibra x 3

Per il quotidiano, la prima è quella che riguarda il campo. Zlatan Ibrahimovic “ad oggi è una presenza fissa a Milanello prima e durante gli allenamenti, per avere colloqui personali con i giocatori, con l’allenatore e tutto lo staff. Ha avuto dialoghi con ogni area della società, ed è in prima fila allo stadio quando gioca la squadra, sia in casa che in trasferta“.

La seconda area è quella che riguarda questioni di tipo manageriale: “Lo svedese sarà coinvolto in molte attività del club e lavorerà con in un team insieme alle figure già esistenti

Il terzo e ultimo campo dove Zlatan Ibrahimovic interverrà è chiaramente quello del calciomercato del Milan, a partire dalla prossima estate. Lo svedese, scrive il Corriere dello Sport, “darà il suo contributo e il suo giudizio sul mercato, consigliando giocatori e andando a parlare direttamente con loro per spiegare il progetto milanista“. Non solo, perché “nonostante rimanga l’AD Giorgio Furlani l’unico in sede con potere di firma per avvallare gli acquisti a livello finanziario“, Ibrahimovic avrà con lui un confronto diretto, insieme a quello con Geoffrey Moncada e Antonio D’Ottavio, su quali profili andare a scegliere.

Ultime news

Notizie correlate