Brambati: “Altro che Ibrahimovic: Cardinale, hai bisogno di lui!”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervistato a TMW Radio durante la trasmissione Maracanà, l’ex calciatore Massimo Brambati ha parlato della rosa del Milan, di Ibrahimovic come dirigente e non solo

Secondo quanto riportato dai media sportivi negli ultimi giorni, Zlatan Ibrahimovic è ormai prossimo al suo terzo matrimonio col Milan, entrando a far parte della dirigenza rossonera. C’è grande attesa per vedere l’ex attaccante svedese in questa nuova veste, anche se resta ancora vago il compito che egli svolgerà all’interno della società. Intervistato a TMW Radio durante la trasmissione Maracanà, l’ex difensore Massimo Brambati ha parlato della rosa del Milan e del prossimo ruolo di Ibrahimovic come dirigente. Il procuratore ha inoltre sottolineato quale potrebbe invece essere il nome più adatto da inserire nell’organigramma del club di via Aldo Rossi .

BONINSEGNA: “MILAN? IO QUASI COME IBRAHIMOVIC! NON SI FECE PERCHÉ…”

Brambati sul Milan e Ibrahimovic

Cosa serve al Milan veramente per completare la sua rosa?
“Difficile capire, oggi più che un giocatore servirebbe riavere qualcosa di magico che abbiamo visto nella cavalcata Scudetto. C’era un qualcosa di trascinante in 3-4 giocatori come Maignan, Theo Hernandez e Leao. Furono decisivi in quello sprint finale. Credo che qualcosa in difesa andrei a rivedere, e anche lì davanti sei attaccato al solo Giroud, perché Jovic e Okafor non hanno soddisfatto le esigenze che hai. Qualcosa in questi due reparti dovresti fare a gennaio. Per me è una squadra che può ancora ambire allo Scudetto”.

Sembra esserci confusione a livello societario: Ibrahimovic può essere utile?
“Il binomio Massara-Maldini era perfetto. Massara veniva da una certa esperienza fatta con Sabatini, Maldini con la carriera che ha fatto poteva essere ascoltato nello spogliatoio. Le proprietà straniere, soprattutto Inter e Fiorentina, hanno fatto benissimo a tenersi dentro elementi che ne sanno di calcio”.

SACCHI: “MILAN, RIPRENDI IBRAHIMOVIC! PIOLI È RIMASTO SOLO…”

Tare ha spiegato il suo addio alla Lazio: cosa pensa del fatto che sia libero?
“Se c’è qualche squadra che cerca sta perdendo un’occasione incredibile. Ad esempio il Milan dovrebbe pensarci. Prima del Covid mi venne segnalato un giocatore che giocava in una serie lituana, ci vedemmo io, Tare e Alessandro Moggi e lui lo conosceva e sapeva tutto. E’ uno dei più grandi conoscitori del calcio europeo e mondiale. Nello spogliatoio era il collante tra big e allenatore. Se fossi oggi Cardinale oggi prenderei subito Tare”.

“VEDO IBRAHIMOVIC AL FIANCO DI MONCADA”: L’AGENTE A SORPRESA

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

Ultime news

Notizie correlate