Di Stefano: “Ibra a Napoli? Non è utopia”

Il giornalista Peppe Di Stefano ha acceso le speranze dei tifosi milanisti. Nel pomeriggio, in diretta a SkySport 24, parlando delle condizioni di Zlatan Ibrahimovic, non ha chiuso ad un suo recupero in vista di Napoli, anzi: “I segnali per Ibra pare che siano davvero positivi. Poi chiaramente bisognerà capire. È un ragazzone di più di 40 anni che non gioca da 6 settimane e che ha avuto problemi fisici. Non è utopia pensare alla panchina di Ibrahimovic per Napoli. Decisivo sarà la reazione del suo fisico oggi e capire se domani si unirà alla squadra nell’allenamento di rifinitura. Partirebbe dalla panchina e avrebbe pochi minuti nelle gambe, ma la novità sarebbe quella di Ibra in gruppo in vista della partita contro il Napoli. Sarà decisiva la reazione del suo fisico e se parteciperà alla rifinitura di domani alla vigilia del match contro i partenopei”.

Leggi QUI – Le parole di Gianluigi Longari in esclusiva al Lunch Press

In chiusura una sua considerazione sul vero protagonista della stagione del Milan, Rafael Leao: “Leao è un giocatore che quest’anno ha cambiato totalmente marcia rispetto alle precedenti stagioni. Aveva dei numeri diversi, aveva la stessa prospettiva ma all’interno della squadra aveva un impatto totalmente diverso. Ha giocato in 8 big match quest’anno. Il Milan con lui in campo ne ha vinti 5 e non ha mai perso. Ha realizzato 3 gol in queste partite e non è banale. Quello per cui il Milan era meno contento era il rendimento di Leao perché non era continuo e non era il giocatore che il Milan pensava di aver preso due anni e mezzo fa. Adesso Leao, lo dicono a bassa voce anche i suoi compagni e i dirigenti, non si rende conto neanche lui di quanto sia forte. È il giocatore più esplosivo della Serie A. Ha una fisicità pazzesca. Non è un attaccante d’area di rigore, o quantomeno non ama solo fare gol, ama palleggiare, ama toccare tante volte il pallone. Cosa gli manca? Semplicemente un po’ di continuità, e non è una banalità: se dovesse trovarla diventerebbe uno dei giocatori, secondo me, più forti che sia transitato a Milanello negli ultimi 15 anni. Ha delle caratteristiche diverse dagli altri. Chiaramente al San Paolo sarà tra i protagonisti”.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan