(VIDEO) La situazione alle 2:00 sotto (e dentro) l’hotel del Milan a Napoli

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Notte difficile in hotel per il Milan a Napoli: dopo il tam-tam di messaggi sui social network, tanti tifosi partenopei si sono ritrovati con l’obiettivo di non far dormire la squadra rossonera in vista della partita che si giocherà stasera alle ore 21 allo Stadio Diego Armando Maradona.

Nell’ultimo aggiornamento che abbiamo dato alle 23.30 nella serata di ieri, erano diversi i tifosi del Napoli sotto l’Hotel Vesuvio sul lungomare Mergellina intenti a disturbare sonno e concentrazione dei giocatori e dello staff del Milan. Secondo quanto riportato da Stefano Bressi (PianetaMilan) sul suo profilo Twitter, la cosa si è portata avanti almeno fino alle 2 di notte tra clacson continui, fuochi d’artificio e cori contro squadra e giocatori, Theo Hernandez su tutti. Il tutto nonostante le tantissime forze dell’ordine dispiegate sotto l’albergo scelto dai rossoneri per passare la notte a Napoli.

ULTIME NOTIZIE MILAN – E’ IL GIORNO DELLA SUPERSFIDA: NAPOLI-MILAN COLORA LE PRIME PAGINE DI OGGI (18/04/2023)

ULTIME NOTIZIE MILAN – BENITEZ: “IL MILAN MI HA IMPRESSIONATO MA DICO NAPOLI! E OCCHIO ALL’INTER…”

In questo video invece si sentono chiaramente i cori sotto l’Hotel contro il terzino sinistro del Milan Theo Hernandez, colpevole secondo i tifosi del Napoli di aver provocato Lozano e di aver causato la seconda ammonizione e conseguente espulsione di Zambo Anguissa nella partita di andata.

Ma com’è andata la notte dei giocatori del Milan nell’Hotel Vesuvio a Napoli? Il sonno dei rossoneri è stato veramente disturbato dall’azione dei tifosi napoletani? Nell’offerta di camere dell’Hotel Vesuvio, visibile sul sito internet della struttura, c’è la possibilità di avere delle stanze da letto insonorizzate. Con tutte le probabilità del caso il Milan avrà scelto questo tipo di soluzione per cercare di non essere disturbato dai tifosi del Napoli assiepati sotto l’Hotel. Il rumore però era parecchio tra fuochi d’artificio, petardi, clacson e cori e da una testimonianza arrivata direttamente dentro l’Hotel Vesuvio era anche parecchio fastidioso. Il giornalista americano Mike Grella, ex calciatore ed ora opinionista per la CBS, ha postato un video all’1:00 dentro la sua camera d’albergo che dava proprio sulla strada dalla quale i tifosi napoletani hanno fatto partire diversi spettacoli pirotecnici.

AGGIORNAMENTO 9:35
Secondo quanto riportato da Sky Sport, i tifosi del Napoli sono stati sotto l’hotel del Milan da mezzanotte circa e fino alle 3.30 e hanno sparato un’altra serie di botti sparati alle 4.45. Il tutto però era stato già previsto dall’organizzazione della trasferta da parte del club di via Aldo Rossi: i giocatori avevano le camere sul retro dell’hotel e il disturbo dei tifosi del Napoli è stato quindi minimo. Chi era sistemato fronte mare, chiude Sky, ha avvertito di più il frastuono e l’odore della polvere da sparo entrato nelle camere rispetto agli altri.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Tifosi Napoli hotel vesuvio Milan

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate