Mastour: “Gattuso uno dei migliori allenatori! Celebrità? Ho sofferto molto”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il racconto di Hachim Mastour della sua carriera rossonera a Footmercato: dalla celebrità precoce a 14 anni al Milan fino al suo rapporto con Gattuso

Hachim Mastour, ex giovane promessa meteora del Milan, ha rilasciato un’intervista a Footmercato. Il giocatore che da questa stagione milita nella squadra marocchina dell’Union Touarga Sport ha parlato delle motivazioni che lo hanno portato a scegliere la nuova avventura in patria nella massima serie del paese dopo la decisione della scorsa stagione di scendere addirittura nella seconda divisione. Nell’intervista è stata ripercorsa parte della carriera del classe 1998 dall’arrivo nel vivaio rossonero a 14 anni e la sofferenza per la celebrità precoce. Successivamente, Mastour ha rivelato quale è stato l’allenatore con cui ha i migliori ricordi nella sua carriera e ha commentato la notizia della nuova avventura di Gennaro Gattuso in Francia all’Olympique Marsiglia. Qui un estratto dell’intervista di Mastour a Footmercato.

PRIMAVERA 1: NON BASTANO ELETU E BARTOCCIONI AL MILAN, LA FIORENTINA PAREGGIA SU RIGORE

Le ultime due stagioni in Marocco

Hachim Mastour nell’intervista a Footmercato ha parlato della sua nuova avventura nella Serie A del Marocco con la società polisportiva Union Touarga Sport. Queste le sue parole relative alla ragione della scelta del nuovo club: “Ho scelto UTS perché il presidente mi ha semplicemente convinto. Cercavo un posto dove poter crescere e migliorare e il presidente mi ha convinto perché mi ha indicato esattamente la strada che cercavo. Voglio lavorare, migliorare e imparare il più possibile soprattutto giocando”. L’ex Milan ha risposto alla domanda sulla decisione sorprendente della scorsa stagione di scendere nella seconda divisione in Marocco: “Ho scelto di giocare in Marocco perché il Marocco è il mio paese. Volevo ricominciare da zero e ricrearmi. Anch’io volevo giocare nella regione natale di mia madre. Era importante. Incontrai allora il presidente e gli feci la promessa di vincere lo scudetto e di essere promosso e, da capitano, ci riuscii. Inoltre vorrei cogliere l’occasione per ringraziare di cuore il presidente e i miei ex compagni di squadra, abbiamo lavorato duro per raggiungere il nostro obiettivo”.

BARTESAGHI FIRMERÀ IL CONTRATTO DA PRO CON IL MILAN! IL PADRE: “IL REGALO PIÙ BELLO DEL MONDO”

Mastour al Milan a 14 anni, i riflettori su di lui

Nel corso dell’intervista a Footmercato Hachim Mastour è tornato indietro nella sua carriera fino all’arrivo al Milan a 14 anni e i riflettori che si sono accesi su di lui troppo presto. Così ha ricordato quel momento: “Non è stato facile. Dopo, se lo tolleriamo bene, miglioriamo sempre di più. Chiaramente, fin da quando ero piccolo, le persone si aspettano molto da me e si aspettano molto da me. Ma sono il primo a superare me stesso per soddisfare le aspettative”. Il passaggio sulla sofferenza per la celebrità troppo giovane: “Sì, ho sofferto molto. Ho attraversato un periodo di depressione. Non è stato facile, ho lottato tanto e per fortuna la mia famiglia mi è stata vicina. Dire grazie dal profondo del cuore non è nemmeno sufficiente. Il mondo del calcio non è facile e incontri persone che non ti vedono come un ragazzo che cerca di realizzare il suo sogno, ma come una macchina da soldi. Questo è il modo in cui sono stato percepito”.

“ADLI? NON ROMPETE I CO***ONI! PIOLI IL MIGLIORE: CASSANO SI SFOGA

Gattuso uno dei migliori allenatori di Mastour

Mastour ha poi rivelato uno dei migliori allenatori che ha avuto in carriera. La scelta è ricaduta su: “Gattuso uno dei migliori allenatori che ho avuto”. L’ex giovane talento del Milan ha continuato così motivando la sua affermazione: “Conoscevo Gattuso e io lavoravo con lui, sì. È uno dei migliori allenatori che ho avuto. Con lui ho avuto un ottimo rapporto dentro e fuori dal campo. Merita tanto come allenatore perché è davvero bravo e porta il bel calcio nelle sue squadre”. Infine, l’augurio per la nuova avventura in Ligue 1 sulla panchina dell’Olympique Marsiglia: “Colgo l’occasione per salutarlo cordialmente e augurargli in bocca al lupo per la sua nuova esperienza all’OM”.

“MILAN, ADLI HA LA LUCE DI PIRLO!”: IL GIORNALISTA SCOMODA IL PARAGONE

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Mastour Milan

 

 

Ultime news

Notizie correlate