“Milan, con Guirassy fai gol! Non se la tira”: il consiglio dell’ex Inter

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

L’ex Inter consiglia Guirassy al Milan: l’identikit del giocatore risponde alle caratteristiche che cercano i rossoneri in attacco

Da diverse settimane ormai, i dirigenti rossoneri stanno valutando l’idea di portare a Milanello un nuovo attaccante nel calciomercato di gennaio: il profilo numero 1 per il Milan, in questo momento, è quello di Serhou Guirassy. Il bomber dello Stoccarda (19 gol in 17 partite stagionali) ha una clausola rescissoria da 17,5 milioni e per la Gazzetta dello Sport, Furlani e Moncada potrebbero chiudere l’operazione a gennaio, nonostante il calciatore sia in partenza per la Coppa D’Africa. Per capire il possibile rendimento di Serhou Guirassy al Milan, la rosea ha intervistato l’ex centrocampista dell’Inter Hans-Peter “Hansi” Müller, uno che segue le partite dello Stoccarda da molto vicino.

Che giocatore è

Nella prima parte, l’ex Inter traccia il profilo di Serhou Guirassy e ipotizza un utilizzo nel Milan accanto ad Oliver Giroud.

“MILAN, FATTA PER GABBIA! PER GUIRASSY MANCA UN TASSELLO”: DI MARZIO CONFERMA

GUIRASSY: «E’ uno degli attaccanti più completi che io abbia mai visto. Se vedete i suoi gol, soprattutto i primi, sono tutti diversi. Di alta classe: c’è tecnica, coraggio, ci sono le finte o la freddezza sui rigori, i colpi di testa, un pallonetto sul portiere. Insomma un gol più bello dell’altro. Credo poi che oltre a queste capacità, lui è diventato un leader nella squadra, si occupa dei giovani, alcuni parlano francese e lui dialoga. Quando Guirassy arrivò da giovane al Colonia, il centravanti era Modeste che lo aiutò molto, non solo per lingua. Guirassy non ha dimenticato questi insegnamenti e nello stesso modo aiuta i ragazzi nello spogliatoio: dà consigli, li calma, sente la responsabilità e la prende, si occupa degli altri. E questo lo fa crescere ancora di più».

CON GIROUD: «Se la gente si chiede se possa giocare con Giroud, torno al discorso-Beccalossi. Quando arrivai all’Inter, la domanda era simile. Ma se tu hai giocatori che sanno giocare a pallone, c’è sempre una soluzione per farli stare insieme. Io e lui ci siamo voluti bene, altrimenti non giocavamo a carte fuori dal campo. Quelli bravi devono giocare insieme. E poi Guirassy ha molte altre qualità. È flessibile, ha un modo di vedere e leggere il gioco incredibile, e poi ha esperienza. Unendo talento a responsabilità e comportamento con la squadra, qui a Stoccarda è amato da tutti, può giocare con chiunque. Mi dicono che sia un tipo simpatico, non si rende importante. Come si dice in italiano, non se la tira. Né come uomo, né come giocatore. Sarebbe una perdita molto importante per lo Stoccarda».

MILAN, COMPAGNONI: “GUIRASSY 5 ANNI FA ERA UN PIPPONE! ADESSO IN ROSSONERO…”

Guirassy al Milan: sì o no?

Nella seconda parte dell’intervista arriva la risposta alla domanda di “Hansi” Müller: il Milan dovrebbe puntare su Serhou Guirassy?

PRONTO?: «Guirassy è pronto? Dipende da cosa vuole lui veramente. Se pensa: ho 27 anni, è l’ultima possibilità di andare in una grande, guadagnando il doppio o il triplo, lo potrei capire. Perché non sai cosa succede dopo, magari ti fai male, non torni più su quel livello, o la squadra sta calando. Tante incognite. Però lui mancherà, dovesse andarsene».

DA DIRIGENTE LO PRENDEREBBE?: «Lui rende anche nel Milan, nel Liverpool, nel Real Madrid. Ma solo se lo si rispetta e gli si fa fare quello che lui vuol fare. Discorso futuro, io non posso sapere se il Milan farebbe tutto questo. Ma qualsiasi società lo prendesse, non potrebbe sbagliare. Ha mostrato le sue capacità, non spariscono. Però ci deve essere amalgama e non invidia dagli altri. È un tipo molto sensibile. A Stoccarda l’atmosfera nella squadra è eccezionale. Sul discorso del Milan poi, se posso permettermi… Da ex interista: se il Milan prende Guirassy, complimenti e rispetto. Allora io consiglierei all’Inter di prendere Florian Wirtz, perché è il miglior giocatore della Bundesliga».

GUIRASSY, MILAN SEMPRE PIÙ CONVINTO! LE RAGIONI SONO DUE

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate