Di Stefano: “Milan, no a Guirassy per 4 ragioni. Si sposti il focus”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il Milan molla la pista Guirassy? Come cambia il mercato rossonero tra ostacoli, necessità e possibilità: parola all’inviato di Sky Sport

Uno dei nomi certamente più caldi in orbita Milan nell’ultimo periodo è stato quello di Serhou Guirassy. Notizia di questa mattina, l’attaccante dello Stoccarda avrebbe sciolto il nodo principale e personalissimo: è disposto a cambiare aria già a gennaio. Ma le buone notizie, per il Milan, sono finite qui. Infatti, l’inviato di Sky Sport Peppe Di Stefano ha dato gli ultimi aggiornamenti sulla situazione legata al classe 1996, spiegando come sarebbero addirittura quattro le ragioni a far calare le quotazioni Guirassy-Milan.

“MILAN, CON GUIRASSY FAI GOL! NON SE LA TIRA”: IL CONSIGLIO DELL’EX INTER

Cambiano le idee del club

Non è solo questo si deduce dalle parole del giornalista da Milanello. Secondo Di Stefano, il calciomercato rossonero potrebbe cambiare rispetto a quelle che sono le indicazioni delle ultime settimane, anche e soprattutto in virtù delle esigenze della rosa ridotta. Per esempio, c’è da far fronte all’emergenza infortuni e anche all’imminente Coppa d’Africa. Di seguito, quanto dichiarato a Sky a proposito del “cambio di focus”.

“Da quel che mi risulta – esordisce Di Stefano – non sarà un mercato di 4-5 giocatori, ma sarà intelligente. Simon Kjaer non è mai al 100%, anche per questioni fisiche e anagrafiche: il Milan aveva bisogno di un altro centrale e arriverà. Ma attenzione al focus centrocampo: Pioli rischia di perdere, oltre a Pobega, anche Bennacer per la Coppa d’Africa. E poi c’è sempre il solito dubbio legato a Rade Krunic. Io sono convinto che lì i rossoneri qualcosa potranno fare”.

MILAN, TRAORÉ TORNA DI MODA? OGNI CONCORRENTE HA IL SUO PERCHÉ

I 4 no

Abbandonata (definitivamente o meno, al momento non è chiaro) la pista attaccante, Geoffrey Moncada e Giorgio Furlani con la supervisione di Antonio D’Ottavio potrebbero optare per un’opportunità sull’esterno. Lo dichiara l’inviato in diretta:

“Per quanto riguarda l’attacco, diminuiscono sempre più le quotazioni di Guirassy per l’elevata concorrenza, perché Jovic sta facendo bene, perché ha un elevato ingaggio e perché il Milan potrebbe avere a gennaio solo Jovic, Giroud, Leao e Pulisic. Chukwueze andrà in nazionale e Okafor è infortunato. Ecco perché magari, se devi fare uno sforzo, un eventuale ragionamento puoi farlo per un esterno e non per un centravanti. Ma è comunque tutto un work in progress”.

MILAN-ZIRKZEE, DI VAIO SVELA IL PREZZO: “TELEFONATE? NON RISPONDIAMO”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate