Milan Primavera, chi è il possibile nuovo allenatore Federico Guidi

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Federico Guidi in pole per la panchina del Milan Primavera: diamo un’occhiata al suo curriculum da esperto di giovani

Il Milan Primavera è attualmente alla ricerca di un nuovo allenatore per portare avanti l’eccellente lavoro svolto da Ignazio Abate negli ultimi due anni: il candidato principale per il ruolo sembra essere Federico Guidi. La squadra Under 19 ha raggiunto risultati notevoli nell’ultimo bienni, inclusa una finale di Youth League di fine aprile persa per 3-0 contro l’Olympiacos. Abate ha scelto di lasciare la panchina e ieri ha salutato tutti con un messaggio emozionante. Ora, i rossoneri sono pronti a iniziare una nuova fase con Guidi in pole position per diventare il nuovo allenatore. Diamo un’occhiata al suo curriculum.

Tra traguardi e successi

La carriera da tecnico parte nel 1998, quando entra a far parte della squadra delle giovanili dell’Empoli fino al 2004. Pur restando in Toscana, il classe 1976 passa alla Fiorentina, lì dove dopo 10 anni arriva la svolta: con l’Under 19 viola siede in panchina per 110 volte con una media punti di 2.06. Nel 2017 tenta poi il salto in Nazionale: 22 panchine tra Italia U19 e U20. Uscendo dalle giovanili, diventa primo tecnico di Gubbio, Casertana e Teramo nel giro di 3 anni, ma poi torna a lavorare con i talenti del futuro.

Lì trova l’ambiente ideale e con la Roma Primavera (nelle ultime due stagioni) vince Coppa Italia e Supercoppa Primavera. Nel corso dell’annata appena terminata, in 41 partite ha collezionato 23 vittorie, 9 pareggi e 9 sconfitte in tutte le competizioni. Ma il suo CV, specie trattandosi di un profilo che ben si addice alle giovanili, non può limitarsi ai risultati da bacheca. Ecco che vanno menzionate le giovani promesse lanciate e che oggi giocano stabilmente in Serie A. Con Luca Ranieri ha condiviso ben 65 partite, ma Guidi vanta nel suo storico l’aver avuto nel roster a disposizione anche Gianluca Mancini e Gaetano Castrovilli, dei quali in più occasioni ha parlato bene ricordando i bei tempi vissuti insieme e di come ha potuto sviluppare la loro crescita calcistica. Parlando di campo, il suo modulo preferito è il 4-3-3 e, quindi, in questo senso si darebbe continuità al percorso di Abate.

Con Daniele Bonera alla guida dell’Under 23, può essere Federico Guidi, attuale tecnico giallorosso in scadenza di contratto, il profilo giusto per il Milan Primavera?

Ultime news

Notizie correlate