Guida-Massa: “Palla e poi piede”. Ecco cosa si sono detti

Non si fermano le polemiche riguardanti il contatto tra Ranocchia e Belotti nel posticipo di domenica sera tra Torino-Inter conclusosi in pareggio.

Come scrive il Corriere della Sera durante il silent check, durato 57 secondi, Guida e Massa si ripetono per 3 volte la frase: “Prende prima la palla e poi il piede“, il fatto che siano due internazionali è un’aggravante. Un conto è se a sbagliare sono ragazzi inesperti, come successo col Milan a Serra e Marchetti , un altro se capita a due fischietti esperti.

Essendo ritenuto ancora più colpevole di Guida, il fischietto ligure Massa sarà fermato per un periodo più lungo, probabilmente un mese, con una possibile “retrocessione” in Serie B. La sanzione che verrà attribuita all’arbitro nei confini nazionali, non gli permetterà di dirigere l’incontro di domani sera tra Lille e Chelsea valido per gli ottavi di finale di Champions League.

L’errore è l’ennesima macchia all’immagine del Var, che quest’anno sta dando tanti, troppi problemi, soprattutto in partite decisive. Sicuramente l’aiuto del video è un passo in avanti per il calcio moderno, ma si dovrà fare un ulteriore step per la regolamentazione di questo strumento che, per il momento, non sta piacendo e, soprattutto, sta condizionando tante realtà di Serie A.

LEGGI QUI Saccani (ex arbitro): “Guida? Vi spiego perché lo giustifico”

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

Gianmarco Baraldo

Sono Gianmarco Baraldo, Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione a Ferrara. Scrivo per Radio Rossonera, Football News 24. Telecronache presso LaCasaDiC, network di Gianluca Di Marzio. Amo il calcio e lo sport, la mia più grande passione è la Telecronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan