Milan, Villar promuove la scelta: “Fonseca bel colpo, benefici per Leao e i centrocampisti”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Villar ha svelato la qualità migliore di Fonseca, suo allenatore alla Roma e prossimo tecnico del Milan

L’ex Roma Gonzalo Villar è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport per parlare del suo ex allenatore Paulo Fonseca che sarà presto ufficializzato come nuovo tecnico del Milan. Lo spagnolo ha raccontato l’allenatore portoghese che lo ha mandato in campo 58 volte nell’esperienza condivisa in giallorosso. Qui le dichiarazioni dell’attuale centrocampista del Granada.

Il commento alla scelta rossonera

Gonzalo Villar nell’intervista per Gazzetta+ ha parlato delle qualità del suo ex allenatore alla Roma Paulo Fonseca dando la sua benedizione alla scelta del Milan: “Un bel colpo, Fonseca con un potenziale simile riuscirà a distinguersi ancora”. Villar ha svelato quella che a suo parere è la migliore qualità dell’allenatore portoghese ex Roma: “La valorizzazione delle punte. Penso a Dzeko e Mayoral, ma anche David al Lille”. Il classe 1996 non ha dubbi sui giocatori che potrebbero trarre beneficio e migliorare con l’arrivo di Paulo Fonseca in panchina al Milan: “Leao e i centrocampisti come Bennacer e Reijnders”.

Milan, parole d’oro di Villar per Fonseca

Gonzalo Villar nell’intervista rilasciata alla rosea ha individuato chiaramente quale è stata la sua miglior stagione nella sua carriera fino a questo momento e coincide con la presenza di Fonseca come suo allenatore. La conferma del calciatore spagnolo: “Sì, giocai 47 partite, la semifinale di Europa League contro lo United dopo aver buttato fuori l’Ajax. I tifosi mi scrivono ancora sui social”.

 

Ultime news

Notizie correlate