Milan, c’è Glasner per il post Pioli: “In trattativa da tempo”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Milan, spunta il nome di Oliver Glasner per prendere l’eredità di Pioli: può essere quello giusto?

Una clamorosa novità per quel che riguarda il futuro di Stefano Pioli e la panchina del Milan: occhio al profilo di Oliver Glasner. Da giorni si ripete che l’allenatore rossonero è a rischio esonero per il recente andamento tra Italia ed Europa e, per questo, risulta sempre più difficile pensare che possa terminare la stagione alla guida del club. Una emergenza infortuni costante da qualche mese, un’eliminazione dalla Champions League (seppur allietata dal passaggio ai playoff di Europa League) e un -11 dal primo posto i principali capi d’accusa. Allora, Pioli può perdere il posto dopo 4 anni per far spazio al futuro tecnico. Che il nome giusto arrivi dall’estero?

“MILAN TRA CONTE E DE ZERBI”: IL RETROSCENA E IL CONSIGLIERE IBRAHIMOVIC

La notizia

Non è da escludere, soprattutto considerate le ultime notizie che trapelano in tal senso. Secondo quanto scrive la fonte Ronald Morgan sui propri account social, il Milan è da tempo in trattativa con Oliver Glasner e lo stesso tecnico sarebbe interessato a questa eventuale nuova avventura. Una notizia che piomba (quasi) dal nulla e che nel giro di poche ore è stata riportata su più fronti ma che, al momento, resta circoscritta al destino di Stefano Pioli. L’attuale guida tecnica sembrerebbe strettamente legata ai prossimi risultati per garantirsi un futuro in rossonero. Sassuolo, Cagliari ed Empoli sono i tre prossimi impegni tra Serie A e Coppa Italia: tre opportunità per Pioli di tenersi saldo sulla panchina del Milan (in attesa di Glasner).

“PIOLI SOPRAVVALUTATO, IL MILAN USA UNA SCUSA”: PADOVAN CONTRO LA CRITICA

Chi è Glasner?

Lontano dai campi dallo scorso giugno, il 49enne Glasner ha vissuto finora un’intera carriera tra Austria e Germania. Nato a Salisburgo, infatti, si è approcciato al mondo del calcio fuori dal terreno di gioco impersonando il coordinatore sportivo del Red Bull Salisburgo per sei mesi, nel 2012. Poi due “praticantati” da vice allenatore (sempre all’ex club di Okafor) e traghettatore (al club austriaco Ried), prima di avvicinarsi in prima persona al mondo del calcio europeo. Per quattro anni è il direttore sportivo del LASK, da qualche anno fissa nelle competizioni europee, e contemporaneamente ne diventa anche il tecnico.

La media punti vicina ai 2 a gara e l’esponenziale crescita del club (da vincitore della Serie B austriaca alle qualificazioni europee) lo premiano con la panchina del Wolfsburg. Un settimo e un quarto posto dal 2019 al 2021, poi la grande occasione: l’Eintracht Francoforte, fresco di promozione in Europa League e con il quale alza il secondo trofeo internazionale della storia dei tedeschi. Dopo la separazione, Oliver Glasner e il suo fedele 3-4-2-1 sono pronti per una nuova avventura: sarà al Milan?

CAPELLO BACCHETTA PIOLI: “COSÌ NON VA BENE! SARÒ ALL’ANTICA, MA…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate