Giroud: “Ho due obiettivi chiari con Francia e Milan, il PSG…”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Olivier Giroud non vuole rinunciare a nulla, ancora diversi traguardi da raggiungere con il Milan e la nazionale: il PSG lo stuzzica

L’attaccante del Milan, Olivier Giroud, è inevitabilmente nella fase conclusiva della sua carriera: il classe 1986 però non ne vuole sapere di smettere ed è ancora affamato di vittorie. Il francese punta all’europeo con la sua nazionale e allo scudetto con i rossoneri. Mercoledì sera tornerà in patria per l’attesissima sfida di Champions League contro il PSG: una partita speciale, ma che non sarà decisiva.

GIROUD HA TROVATO IL SUO EREDE: “SI È DIMOSTRATO SUBITO PREZIOSO”

L’attaccante del Milan suona la carica: il PSG è avvisato

Olivier Giroud si sente bene ed è in perfetta sintonia con l’ambiente a Milano, l’attaccante ha parlato dei suoi obiettivi a Telefoot. Non c’è ancora spazio per il futuro, il francese vuole vivere il presente, che lo riporterà presento in patria: che sfida contro il PSG!

Su PSG-Milan: “PSG-AC Milan non sarà la partita decisiva, ma dobbiamo prendere quello che possiamo prendere! L’obiettivo è non perdere e se avremo l’opportunità di vincere questa partita, non la perderemo! Siamo ambiziosi, ma vedremo come andrà la partita. Vedremo se pressare o aspettare. Sto parlando coi miei compagni di nazionale? Nei prossimi giorni non mancheranno le battute. Per il momento ci stiamo evitando un po’ (ride).”.

Sulla parata contro il Genoa: “Non è proprio accademico! Ho ricevuto messaggi da portieri veterani che lodavano il mio coraggio”.

Sugli obiettivi dei rossoneri: “Dopo il 19° titolo di due anni fa, il nostro obiettivo è vincere di nuovo lo scudetto”.

Sulla Francia: “L’obiettivo è chiaramente quello di giocare a Euro 2024. Chiaramente non è sempre possibile, ma se avessimo l’opportunità di portare a casa il trofeo, sarebbe straordinario”.

Saelemaekers: “Io come Giroud”

L’ex giocatore del Mian, Alexis Saelemaekers, ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport. Tra i vari temi, il belga ha rivelato i ruoli in cui potrebbe giocare, compreso il portiere dopo aver visto quello che ha fatto il suo ex compagno di squadra Olivier Giroud in Genoa – Milan: “Anche il portiere, adesso Motta lo sa. Se succede come a Giroud ci sono… . Ho fatto il terzino destro e sinistro, la mezzala ovunque, il trequartista, l’ala di qua e di là, il portiere e il centravanti. Basta che non mi mettano centrale di difesa”. Al Bologna Saelemaekers sta portando l’esperienza da top club e quella della vittoria dello Scudetto. Nell’intervista alla rosea così ha spiegato cosa insegna vincere un Campionato: “Serve a voler rivincere. Anche quando ventenne arrivai al Milan c’era una situazione simile a quella che vedo qui a Bologna, fatte le debite proporzioni: squadra con molti giovani bravi, alcuni giocatori esperti e voglia di crescere, progredire. Spero succeda anche qui: di sicuro credo che questa squadra sia forte, non solo per i risultati ma perché è stato fatto un mercato pazzesco. E nella società vedo una gran voglia di salire”.

GIROUD “PETER PAN”: MILAN-DISNEY, I PARAGONI DEL GIORNALISTA

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

giroud milan francia

Ultime news

Notizie correlate