Il giornalista avvisa: “Ok Giroud, ma il Milan non esageri”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

In un editoriale sulle colonne della Gazzetta dello Sport, il giornalista Andrea Masala ha avvisato il Milan: “Giroud scommessa vinta, ma non esagerare“.

“Giroud, chapeau! Eh sì, tanto di cappello allo scatenato centravanti che in Qatar non finisce di stupire. Il Milan si ritrova in casa un attaccante che, nonostante i 36 anni, mantiene intatto il proprio valore. Complimenti anche al club rossonero, quindi. A patto di non farsi prendere dalla continua ricerca di effetti speciali: le scommesse spesso si vincono, ma non possono essere l’unica maniera per rinforzarsi e vincere”.

LEGGI QUI ANCHE   -IL QUOTIDIANO CONFERMA: MILAN SU KADIOGLU DEL FENERBACHE! IL PREZZO E’ ACCESSIBILE-

“Alzi la mano chi avrebbe mai immaginato, alla vigilia del Mondiale, una parabola così esaltante per l’esperto Olivier. Chiamato da Didier Deschamps, a lui sempre riconoscente dopo il trionfo di quattro anni fa, come riserva di Karim Benzema: a sorpresa si è ritrovato in prima fila dopo il forfeit del Pallone d’oro. Ha firmato gol pesantissimi per la conquista dello scudetto rossonero, adesso lascia di nuovo il segno con i Bleus. Da Doha, di rimbalzo anche Paolo Maldini e Frederic Massara si prendono le loro belle soddisfazioni, con l’azzeccata operazione del francese. Anche con Zlatan Ibrahimovic lo staff di mercato dei campioni d’Italia in carica ci aveva visto giusto. A 38 anni compiuti, il fuoriclasse svedese si è rivelato determinante nel rianimare il Milan, catatonico dopo un allucinante 5-0 subito dall’Atalanta a fine 2019. Ibra è stato un leader emotivo, ideale per accendere un gruppo che sembrava alla deriva. Prima Zlatan, poi Giroud: all’apparenza due azzardi. E invece no: fare affidamento su gloriosi veterani ha dato abbondanti frutti. Tanto che si parla di rinnovo di contratto per Olivier, ancora integro e capace di rimettersi sempre in gioco, come conferma Qatar 2022, con i 52 gol che piazzano Giroud in testa ai cannonieri di tutti i tempi della Francia”.

LEGGI QUI ANCHE   -JUVENTUS: DALLE INTERCETTAZIONI SPUNTA IL NOME DEL MILAN! I RETROSCENA SU DEMIRAL E DONNARUMMA-

“Bene Ibra, bene Giroud. E ora viene il Belgio. Nel senso che il Milan col tricolore sul petto ha ingaggiato Divock Origi, dal Liverpool a parametro zero, e Charles De Ketelaere, dal Bruges per 32 milioni. Tutti e due, in periodi diversi, agli ordini di Roberto Martinez, c.t. della rappresentativa belga dall’enorme potenziale, ma mai in grado di salire sul gradino più alto del podio. Dai Diavoli Rossi al Diavolo rossonero, i due finora hanno deluso. I due belgi potrebbero esplodere a scoppio ritardato, ma sinora hanno sparato a salve. Se non ci sarà una inversione di tendenza, dopo l’intenso Mondiale, Giroud rischia di sobbarcarsi quasi tutto il peso dell’attacco milanista. I miracoli si possono compiere anche a 36 anni, ma i rossoneri non potranno contare a oltranza sulla buona stella dei cannonieri a lunga stagionatura. Più prima che poi, il club delle sette Coppe dei Campioni si dovrà abituare ad alzare il livello di spesa e acquistare attaccanti pronti all’uso per Stefano Pioli. La linea della società, nell’era del Fondo Elliott e ora con RedBird, è il mantenimento della sostenibilità finanziaria. Proposito virtuoso, anzi esemplare. Se non punti, non vinci: di tanto in tanto si scommette e si prova ad azzeccare l’affare. Giusto così, però meglio non esagerare: pescare e ripescare un 9 come Giroud non capita tutti i giorni”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Giroud Maldini Massara
Photocredits: acmilan.com

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate