Cardinale: “A Milano per rimanere a lungo, il caso Milan è perfetto”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Cardinale fa chiarezza sulla proprietà del Milan e sulla vendita da Elliott a RedBird

Gerry Cardinale nel momento più delicato della stagione del Milan ha scelto di parlare a Il Sole 24 Ore alla vigilia del derby con l’Inter. Il fondatore di RedBird Capital Partners ha detto ancora una volta come è strutturato l’assetto societario del Club e come si è arrivati al closing con Elliott Management Corporation dopo l’apertura dell’inchiesta sulla vendita della società. Infine, Cardinale ha ribadito la sua idea di investimento nello sport e Milan. Qui un estratto delle sue dichiarazioni.

Il punto sull’assetto societario

Gerry Cardinale dopo la cocente eliminazione del Milan dall’Europa League e a un giorno dal derby di Milano, che potrebbe consegnare lo Scudetto ai rivali cittadini ha rotto il silenzio. Le parole della figura chiave di RedBird si è concentrato sulle questioni societarie. Questo il punto sull’assetto azionario del Club: “Vorrei chiarire i fatti una volta per tutte: RedBird è l’azionista di controllo del 99,93% di AC Milan; il restante 0,07% è costituito da singoli investitori italiani che sono tifosi di lunga data del Club. Ho anche chiesto ai New York Yankees di investire una piccola quota di minoranza”.

Il closing tra Elliott e RedBird

Cardinale, che sarà a San Siro per la stracittadina di domani sera alle 20.45, ha chiarito la situazione del closing con Elliott per il Milan dell’estate 2022 allontanando qualsiasi ipotesi di irregolarità sulle quali si sta indagando: “Elliott ha fornito un prestito a RedBird con una durata di tre anni e zero diritti di governance. Sono appena arrivato e non ho alcuna intenzione di vendere il Milan. Il mio obiettivo è costruire una realtà insieme solida e vincente”.

La piattaforma sport per Cardinale e il caso Milan

Infine, al quotidiano economico, Cardinale ha ribadito la sua visione di investimento nello sport che unisce club, azienda, attività sportiva, proprietà, i tifosi e la città della squadra. Il caso Milan spiegato dal presidente esecutivo di RedBird: “Il caso è perfetto. C’è il Milan, che è insieme una impresa e una squadra di calcio. C’è la proprietà, che è RedBird. C’è la comunità dei tifosi. C’è la città».

Ultime news

Notizie correlate