Genoa-Milan 2-2, the day after! Analisi tattica, dichiarazioni e curiosità

LA PARTITA
Il Milan torna in campo a Genova con parecchie assenze e poche certezze. Primo tempo con poche emozioni, solo nel finale un paio di occasioni per la squadra rossonera. Rebic, dopo un ottimo spunto personale, spreca malamente a pochi passi da Perin facendosi respingere la conclusione. Sul calcio d’angolo seguente Romagnoli colpisce di testa e manda alto di poco.
Nel secondo tempo la partita cambia subito. Al 47′ Goldaniga mette una palla a centro area, Shomurodov controlla e calcia a botta sicura, miracolo di Donnarumma ma la palla finisce a Destro che non sbaglia e porta in vantaggio il Genoa.
Passano solo cinque minuti ed il Milan pareggia. Gran conclusione di Calabria da fuori area che s’infila nell’angolino.
Al 60′ la storia del match cambia ancora una volta. Ghiglione mette una grande palla a centro area e ancora Destro sorprende la difesa rossonera e di testa porta in vantaggio il Genoa.
Il Milan sembra accusare il colpo e non riesce a trovare la quadratura giusta.
Serve un calcio piazzato sul finire della partita per rimettere in carreggiata la partita. Calhanoglu mette palla al centro, sponda di Romagnoli per Kalulu che sottomisura spedisce la palla in rete, 2-2.

Brutta prestazione per la squadra di mister Pioli. Oltre al fisiologico calo fisico la squadra sembra aver perso alcune delle sue certezze.
Tutti i tifosi rossoneri si augurano un ritorno il prima possibile di Kjaer e Ibrahimovic.

ANALISI TATTICA
Una delle peggiori prestazioni di questa stagione. L’ assenza di Kjaer ha tolto molta esperienza al reparto difensivo. Senza un vero direttore di reparto la difesa rossonera è parsa molto vulnerabile e spesso poco concentrata. Rebic prima e Leao poi hanno dimostrato che ad oggi non sono adatti a fare il ruolo di prima punta. Movimenti spesso sbagliati. Entrambi preferiscono decentrarsi sulla sinistra lasciando così vuota l’area. Il ritorno di Kjaer ed Ibrahimovic sarà fondamentale nelle prossime partite per riuscire a tornare a fare buone prestazioni.

CURIOSITÀ
Realizzando due goal in quattordici partite consecutive di campionato il Milan realizza un nuovo record.

DICHIARAZIONI
Pioli: “E’ un Milan che non molla mai. Non possiamo sempre andare a mille all’ora e giocare il miglior calcio possibile. E’ stata una gara difficile, merito del Genoa e del terreno difficile. Nel primo tempo avevamo avuto le occasioni per sbloccarla e la partita sarebbe cambiata tatticamente. Siamo stati squadra, dobbiamo però ancora migliorare quelle piccole cose che stiamo lasciando andare“.
Vero, la squadra rossonera non molla mai, ma la prestazione di ieri sera è da dimenticare. Poca attenzione difensiva, poche soluzioni in attacco. Il Milan è a corto di energie.

Destro:” Abbiamo fatto una grande partita, abbiamo dato tutto, peccato per il pareggio ma va bene così. Io mossa a sorpresa? Sono contento, mi sto allenando bene. Il mister mi ha dato fiducia e sono contento. Non è un alibi ma siamo rimasti fermi tanto e ora stiamo cercando di riprendere bene la prestazione. Peccato per il risultato ma siamo contenti”.
Mossa a sorpresa di Maran si è rivelato una spina nel fianco per la difesa rossonera. Classico goal dell’ex.

Calabria: ““Sto bene, il mister mi dà fiducia e cerco di ripagarla sul campo. E’ quello che ho sempre voluto. Penso che il mio momento sia dovuto alla continuità, alla fiducia e alla voglia di rivalsa. Più fai bene e più ti carichi per continuare su questa strada”.
Tralasciando i suoi limiti tecnici sta dimostrando con le parole e con i fatti di tenere a questa maglia.

TOP & FLOP
Buone le prestazioni di Calabria e Kessie. Il terzino sta trovando continuità di prestazioni e ieri sera ha realizzato anche un gran goal con un tiro ben calibrato da fuori area. Per quanto riguarda Kessie da sottolineare come abbia dovuto giocare tutta la partita con una diffida sul groppone e sia comunque riuscito a recuperare un’infinità di palloni soprattuto nella parte finale del match quando era l’unico centrocampista di ruolo in campo.
Da segnalare anche Kalulu che nonostante qualche colpa sul goal ha giocato una buona partita condita dal goal del pareggio.

Leao e Rebic sono molto lontani dalla loro forma migliore. Anche ieri sera hanno dimostrato di non poter sostituire Ibrahimovic al centro dell’attacco. Mister Pioli dovrà riuscire a rilanciare la loro stagione e recuperarli sia mentalmente che fisicamente.

photocredits acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan