Genoa-Milan, Giroud: “Ho fatto una grande parata. Ecco perchè sono andato in porta io”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

La rete di Pulisic nel finale di gara regala al Milan i 3 punti nella trasferta di Marassi contro il Genoa: le parole di Olivier Giroud

Finisce 1-0 per il Milan l’anticipo di Serie A contro il Genoa, valido per l’ottava giornata di Serie A. Partita difficilissima per i rossoneri, motlo rimaneggiati dopo la fatica in Champions di mercoledì. A risolverla alla fine sono i cambi, con Christian Pulisic che entra e decide la gara al minuto 87. Nel finale succede di tutto. Mike Maignan viene espulso per un fallo fuori dall’area di rigore. Il Milan ha terminato i cambi e in porta va Olivier Giroud, con una punizione dal limite per il Genoa. Alla fine, su deviazione di Tomori, la palla impatta sulla traversa. La partita poi continua, con il portere del Genoa che sale in attacco, commette fallo e rimedia il secondo giallo, salutando anche lui la compagnia. La gara prosegue e Giroud diventa protagonista con un doppio intervento incredibile, da portiere di professione, che congela il risultato. Finisce 1-0 per il Milan, che vola da solo in testa alla classifica. Di seguito il commento alla gara di Olivier Giroud, eroe per caso della seraga genovese.

GENOA-MILAN, PIOLI: “PRIMA DI GIROUD UN ALTRO VOLEVA ANDARE IN PORTA, MA GLI HO DETTO NO”

Genoa-Milan, le parole di Giroud a Sky

Finale di gara folle a Marassi, con due cartellini rossi per i due estremi difensori delle due squadre. A differenza del Genoa, però, il Milan aveva terminato i cambi e h dovuto improvvisare un giocatore di movimento tra i pali. Il commento di Olivier Giroud, il portiere improvvisato nel finale di gara: “Non ho mai vissuto questo tipo di momento, sono molto orgoglioso per la squadra. Ho fatto una grande parata (ride, ndr), l’emozione è quasi come quella di un gol. Sono stato molto fortunato sulla traversa. Abbiamo lottato come leoni. Da piccolo mi piaceva andare in porta, per questo sono andato io. Noi non molliamo mai, tre settimana fa abbiamo preso uno schiaffo in faccia, ma abbiamo rialzato il livello e oggi siamo primi”.

GENOA-MILAN 0-1, LE PAGELLE: PULISIC DECIDE, GIROUD PORTIERE

Le parole a DAZN

Sui minuti finali: “Pensavo che dovevo andare sul pallone, ho preso coraggio e sono andato sulla palla. Non pensavo di vivere questo tipo di emozioni, ma è molto importante aver fatto quella parata“.

Il motivo della scelta di andare in porta: “Sono il più alto della squadra assieme a Thiaw, ma lui serviva per i duelli aerei e quindi sono andato in porta. Da piccolo mi piaceva andare in porta. Ho vissuto un’emozione speciale quando ho fatto la parata, quasi come un gol”.

Sulla vittoria, che consegna al Milan la vetta solitaria della classifica: “Era molto importante vincere qua contro questa squadra che ha battuto Lazio e Roma e pareggiato col Napoli. Sapevamo che era difficile, hanno iniziato con grande intensità. Non siamo stati perfetti ma l’importante erano i tre punti”.

MILAN, RABBIA CALENDARIO: A GENOA… IN AEREO! ECCO PERCHÉ

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate