il 09/10/2022 alle 12:40

Si fa espellere dalla panchina e… fa infuriare Gattuso (VIDEO)

0 cuori rossoneri

Nonostante le 3 sconfitte arrivate nelle prime 8 giornate di Liga (contro Atletico Madrid, Athletic Bilbao e Rayo Vallecano), il Valencia di Gennaro Gattuso si trova al 6o posto della classifica della massima serie spagnola, in piena zona Europa. La scossa che il presidente e i tifosi spagnoli si aspettavano è puntualmente arrivata: la squadra è come raramente capitato negli ultimi anni compatta a livello di gruppo e focalizzata sull’obiettivo da raggiungere. Con un investimento sul mercato praticamente inesistente (dei 54 milioni di euro arrivati dalle cessioni ne sono stati reinvestiti solo 12, oltre all’ingaggio dei vari parametri zero come Cavani e Castillejo), Gattuso proverà nell’impresa di riportare il Valencia a giocarsi una competizione europea, cosa non facile in un campionato come quello spagnolo dove le squadre di medio-alto livello sono tante.

LEGGI QUI ANCHE   -TONALI AMMONITO MA… PRENDE UN CALCIONE DA PAREDES (VIDEO)-

Nella sfida vinta venerdì per 1-2 in casa dell’Osasuna, Gattuso ha dato ancora una volta un segnale del modo sanguigno e focoso con il quale gestisce la sua rosa, anche durante la partita. Al 90esimo, dopo averlo tolto dal campo pochi minuti prima (86esimo) proprio perché ammonito, Mouctar Diakhaby, autore del gol del momentaneo 0-2, reagisce ad un duro intervento su capitan Gaya. L’arbitro si avvicina alla panchina ed estrae il secondo giallo per il centrale difensivo francese, che viene espulso mentre è seduto con la pettorina di allenamento ed è costretto a saltare la prossima sfida di campionato. E Gattuso? Diciamo che non l’ha presa benissimo…

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

NOTIZIE MILAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *