Frattesi: “Fischi a Donnarumma indegni, non li capisco! Tanto a lui…”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Frattesi ancora a segno con l’Italia: nel post partita spazio anche per un giudizio sui fischi di San Siro a Donnarumma

Nella serata in cui l’Italia vince 2-1 contro l’Ucraina Davide Frattesi, autore di una doppietta, interviene nel post partita di Rai 1 e Sky Sport. Nelle interviste rilasciate ai due microfoni, spazio al derby di sabato e ai fischi ricevuti questa sera da Gianluigi Donnarumma a San Siro. Di seguito, le sue dichiarazioni complete.

Le scelte di Inzaghi

7 presenze e 3 gol in azzurro non è male come media…

“Diciamo che l’importante è portare a casa il risultato. Quando ci sono i tre punti in una partita così importante è ancora meglio chiaramente”.

Eri in forma smagliante: volevi mettere in crisi Inzaghi per il derby di sabato?

“Chiaramente (ride, ndr). Poi è normale che il mister faccia certe scelte. Devo ancora migliorare tanto e ci sta che non sia ancora al livello dei titolari, ecco. Questo però, siccome lo so, mi è ancora di aiuto perché così lavoro di più”.

A Sky Sport, poi, esprime le sue emozioni:

“Non pensavo in una serata così bella ma l’importante è che i gol abbiano consentito alla squadra di vincere. Peccato solo per il gol preso ma dobbiamo darci tempo. La strada è quella giusta. Gioco offensivo? Abbiamo compiti più offensivi, questo ci aiuta e c’è possibilità di inserirsi per trovare gli spazi giusti”.

Il derby e Donnarumma

Così Frattesi sul Inter-Milan:

“Sicuramente è una settimana iniziata bene, cercheremo di finirla benissimo. Siamo carichi”.

Infine, sui fischi a Donnarumma il giocatore nerazzurro la pensa così:

“Mai visto una roba del genere in Nazionale, una cosa indegna. Non capisco il motivo per il quale venga fischiato così. È un giocatore della Nazionale e va supportato come gli altri, questo succede in ogni parte d’Italia dove giochiamo, non vedo perché qui non debba accadere. So che Gigio non ha bisogno della mia difesa perché i fischi comunque non lo intaccano”.

Giusto poche ore fa, anche l’agente del portiere Enzo Raiola aveva parlato di questa situazione (che già si immaginava si sarebbe potuta creare):

“Spero che Gianluigi non venga fischiato come gli altri anni, perché in campo non scende solo lui ma tutta la Nazionale. Posso capire quando sarà avversario con il PSG a San Siro, arriveranno i fischi. Oggi no, perché c’è la Nazionale italiana in campo. Il mio augurio è sostenere l’Italia e basta”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

frattesi

Ultime news

Notizie correlate