Fonseca, possesso palla e non solo: le 3 novità per la guida del Milan

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Manca sempre meno alla presentazione ufficiale di Paulo Fonseca sulla panchina del Milan, e già si ipotizzano alcune novità tattiche

C’è tanta curiosità attorno a Paulo Fonseca e a come cambierà il Milan sotto la sua gestione. In attesa di capire cosa gli regalerà il mercato, ecco alcune indiscrezioni sulle principali novità a livello tattico che l’ex allenatore del Lille porterà all’11 rossonero.

Da dove ripartirà Fonseca?

Sulle pagine del Corriere dello Sport di oggi, focus sul Milan che verrà. Partendo dal 4-3-3 come modulo di riferimento, il tecnico si occuperà poi di risolvere il problema infortuni che ha falcidiato il Diavolo nelle ultime stagioni. Verrà cambiata la metodologia di lavoro e verrà data priorità a tre aspetti: prima di tutto, si punterà molto su un possesso palla non sterile, che dovrà servire per comandare il gioco e per andare a segnare.

Il secondo aspetto riguarda invece la fase difensiva, nella quale i rossoneri dovranno avere un atteggiamento più attento. Servirà anche maggiore equilibrio per evitare di lasciare troppi spazi agli avversari in contropiede. L’ultimo aspetto su cui lavorerà molto Fonseca sono i terzini: il portoghese vuole infatti due esterni di spinta che dovranno essere molto propositivi in avanti. E’ proprio in quest’ottica che, sul mercato, si sta cercando un’alternativa a Calabria.

Ultime news

Notizie correlate