Baiocchini: “Fonseca, Milan e non Marsiglia. Non è questione economica”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il Milan è pronto ad accogliere Paulo Fonseca: l’incontro con il Marsiglia, il contratto e la visione condivisa da club e tecnico

Il Milan pare sempre più vicino alla scelta del nuovo allenatore: è Paulo Fonseca la gudia individuata dalla dirigenza per condurre la squadra a partire dalla prossima stagione. Per quel che riguarda i passaggi formali e i dettagli dell’imminente accordo (situazioni con Marsiglia e Lille comprese), chiarisce l’inviato di Sky Sport Manuele Baiocchini.

“L’offerta più ricca è del Marsiglia”

Direttamente da Milanello, il giornalista che segue da vicino le vicende rossonere spiega:

“C’è questo corteggiamento da parte del Marsiglia, nato anche prima dell’interesse del Milan. Sono diverse settimane che vorrebbe Fonseca, così come il Lille: a inizio settimana gli ha chiesto il rinnovo di contratto. Lui oggi incontra il Marsiglia, che gli proporrà un contratto anche più ricco di quello del Milan.

Fonseca non ne fa una questione economica, ma di progetto. Ha capito che il progetto Milan è buono e ambizioso: ci sono buone basi per fare un buon lavoro. Vuole tornare a vivere in Italia e gli piace l’idea di venire a Milano. Per questo, Fonseca molto probabilmente prenderà tempo anche con il Marsiglia o dirà no proprio per aspettare il momento giusto per la firma sul contratto con il Milan. Ci sono un po’ di passaggi formali da completare affinché possa offrire a Fonseca un contratto triennale anche buono a livello economico, di visione a medio-termine”.

Ultime news

Notizie correlate