Longo: “Milan, l’appeal di Fonseca e l’alone di mistero che sarà disatteso” (ESCLUSIVA)

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Paulo Fonseca sempre più vicino al Milan: Daniele Longo e le “scelte comunicative” del club dopo il caos Lopetegui

Intervenuto nel corso del nostro Talk del pomeriggio, Daniele Longo di Calciomercato.com ha illustrato lo scenario di Fonseca al Milan: dal caso Julen Lopetegui all'”hype che verrà disatteso”.

Longo a Radio Rossonera

Fonseca sta vedendo il traguardo…

“Un po’ a sorpresa, perché non ha l’appeal giusto probabilmente per stimolare la fantasia dei tifosi. È una scelta che il Milan ha fatto in base soprattutto a motivazioni tattiche, ma è anche un allenatore che in questo momento è anche più facile da prendere. Non ha pretese economiche elevatissime, è in scadenza di contratto con il Lille… Bisogna attendere i passaggi intermedi che porteranno alla firma.

C’è sempre questo alone di mistero dovuto alla scelta comunicativa del Milan di non voler comunicare più dopo quel che è successo con Lopetegui. Dal club erano arrivati i segnali che potesse essere il candidato più forte. Da lì in poi si sono chiusi a riccio. Si crea un’attesa non so fino a che punto comprensibile, si crea un alone di mistero, un hype, che verrà con ogni probabilità disatteso. C’è ancora chi pensa che il Milan stia trattando segretamente Conte o chi spera in Thiago Motta, che domani comunica al Bologna di aver accettato la proposta della Juventus”.

Ultime news

Notizie correlate