Trevisani sul grande NO a Fonseca: “Milan, occhio al vecchio status di Pioli”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Riccardo Trevisani “avvisa” il Milan su Paulo Fonseca e sulle riflessioni sul prossimo allenatore: riflettori su Stefano Pioli e le garanzie

Intervenuto nel corso di “Pressing” sui canali Mediaset, il giornalista e telecronista si è espresso sulla candidatura di Paulo Fonseca per la panchina del Milan. Trevisani ha scelto di paragonare il percorso di Pioli in rossonero a quello che potrebbe dover ridisegnare l’eventuale nuovo tecnico. Ecco perché, in diretta, ha parlato di status e del quadriennio dell’allenatore di Parma.

Il grande NO spiegato

TREVISANI: “Secondo me Fonseca è un grande no. Perdi Pioli che ha fatto in quattro annate 2°, 1°, 5°, 2°, che sono risultati che nei prossimi 4 anni il Milan difficilmente farà nel prossimo quadriennio, secondo me. Se devi mandare via Pioli devi prendere un allenatore: Conte? Klopp? Uno che sia una garanzia.

Se prendi un altro allenatore che può avere lo status di Pioli quando è arrivato al Milan, Lopetegui, Fonseca o Conceicao, è tutta roba simile a Pioli e non sono sicuro che sia meglio. Quindi una volta che cambi Pioli mi aspetto che il Milan si presenti con l’allenatore forte. Poi dopo i giocatori si vedrà”.

Ultime news

Notizie correlate