Milan, i comandamenti di Fonseca: ecco cosa cambierà rispetto a Pioli

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Ibrahimovic annuncerà oggi Fonseca come nuovo allenatore del Milan: tra l’identità di Pioli e i nuovi comandamenti

Oggi dovrebbe essere l’inizio di un nuovo corso per il Milan: Zlatan Ibrahimovic dovrebbe annunciare in conferenza stampa Paulo Fonseca come nuovo allenatore. La scelta si sapeva già da diverso tempo, ma il passaggio tramite lo svedese è molto importante: Ibrahimovic ci metterà la faccia su questa decisione e se ne assumerà la responsabilità davanti ai tifosi del Milan. La Gazzetta dello Sport questa mattina in edicola ha fatto il punto sulla nuova era targata Fonseca e ha provato a spiegare cosa porterà di innovativo rispetto a Pioli: qualcosa cambierà, ma lo schema resterà lo stesso.

L’idea di Fonseca

C’è chi sarà contento e chi meno, ma oggi dovrebbe essere il giorno in cui parte l’era Fonseca al Milan. L’allenatore ex Lille è stato scelto dalla dirigenza rossonera perché condivide delle caratteristiche con Stefano Pioli, tante altre cose invece cambieranno. I due schemi saranno sempre 4-2-3-1 e 4-3-3, ma per la Gazzetta il gioco di Fonseca tende al “camaleontico” e quindi potrà mutare di partita in partita. “Il Milan userà molto di meno le transizioni rispetto al precedente e terrà la palla molto di più rispetto a quanto San Siro è abituato”. L’idea è quella attraverso il possesso palla di tenere più in mano il pallino del gioco: si creerà meno, puntando però anche a subire meno. In questo senso “L’attenzione difensiva resta il primo comandamento”: l’obiettivo di Fonseca è quello di ridurre drasticamente il numero di gol subiti, al Lille l’hanno scorso ci è riuscito: 10 in meno rispetto alla stagione precedente.

Ultime news

Notizie correlate