Milan, Padovan critico: “Fonseca? Serve più carisma e più valore”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Tiene banco in casa Milan il tema legato al nuovo allenatore, con Paulo Fonseca in pole position: dura critica di Padovan

Da settimane il Milan ha ben poco da chiedere a questa stagione. La scorsa settimana, inoltre, è arrivata anche la certezza aritmetica del secondo posto in classifica, che ha di fatto concluso con anticipo la stagione dei rossoneri. Il tema che tiene banco in queste ultime settimane, dunque, è quello del nuovo allenatore, con diverse decine di profili accostati alla società meneghina. Il nome più caldo in questo momento sembrerebbe essere quello di Paulo Fonseca. In molti, tra tifosi e addetti ai lavori, però, non sembrano essere particolarmente favorevoli a questa scelta. Tra questi c’è anche Giancarlo Padovan, che ai microfoni di Sky Sport ha duramente criticato l’eventuale scelta del Milan di procedere con Fonseca.

“Conceição sarebbe stato più opportuno”

“Ci sono allenatori che hanno fatto percorsi di crescita diversi, come Gilardino ad esempio. Fonseca non ha lasciato ricordi precisi e indelebili in Italia, lo voleva il Marsiglia, mica il PSG. Il Milan avrebbe bisogno di un altro profilo diverso da Fonseca e soprattutto di carisma e di valore: Conceição sarebbe stato più opportuno“.

Ultime news

Notizie correlate