Stefano Pioli

Pioli, dalla disfatta di Bergamo al “sigarone” post scudetto

0 cuori rossoneri

Il condottiero, la guida del successo del Milan è sicuramente il suo allenatore, Stefano Pioli: le sue evoluzioni e i suoi obiettivi.

Pioli è arrivato in punta di piedi al Milan, trovando una situazione per nulla rosea, il 9 ottobre 2019 è subentrato a Giampaolo prendendo in corsa una squadra che non girava e che il pubblico non apprezzava, a San Siro erano più comuni i fischi rispetto agli applausi.

La sua prima panchina rappresentava bene il momento del club, un 2-2 in casa contro il Lecce, per giunta il giorno del suo compleanno, il 20 ottobre. Durante quella sfida i rossoneri si sono fatti raggiungere al 92′ da un siluro all’angolino di Calderoni… Pioli però non si è mai dato per vinto, ha sempre avuto lo spirito del combattente che non si fa abbattere da nulla e del resto la sua carriera ce lo insegna.

Il tecnico emiliano è uno di quelli che può dire di aver fatto la gavetta, la sua carriera da allenatore è composta da molte sfide e lo ha visto guidare molte squadre: Salernitana, Modena, Parma, Grosseto, Piacenza, Sassuolo, Chievo, Palermo, Bologna, Lazio, Inter, Fiorentina e in fine Milan.

Da ogni avventura ha appreso qualcosa e passo dopo passo è migliorato, come lui stesso ha sottolineato in un’anticipazione di un’intervista a Sport Mediaset che uscirà il 29 dicembre:

“Credo di essere migliorato in tante cose e tante situazioni, ma soprattutto nelle due/tre cose che ritengo essere le più importanti per il mio lavoro. E cioè le soluzioni tattiche diverse, il rapporto con i miei giocatori e forse anche una comunicazione verso l’esterno migliore di quello che potevo fare ad inizio carriera”.

Concentrandoci sulla sua esperienza al Milan, Pioli ha dovuto superare diversi momenti difficili, il primo, che poi ha anche rappresentato il momento di svolta, è stata la disfatta contro l’Atalanta di Gasperini. I rossoneri sono stati dominati per tutta la partita e hanno perso 5-0!

Da questo disastro la società ha capito di dover fare qualcosa di diverso, e tra le varie manovre ci sembra giusto sottolineare l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic durante il mercato invernale. Durante il lockdown per il covid il Milan si è rigenerato e subito dopo Pioli è riuscito a vincere un’altra sfida personale: ormai sembrava fatta per l’arrivo di Rangnick sulla panchina rossonera ma i risultati hanno dato ragione all’allenatore ex Fiorentina, che è così riuscito a guadagnarsi la riconferma.

A posteriori in via Aldo Rossi possono essere tutti contenti, con Pioli si è tornati in Champions League dopo 7 anni e l’anno successivo il Milan ha vinto il suo 19° scudetto. Proprio sulla gioia per lo scudetto si è espresso il tecnico, raccontando a Mediaset un aneddoto:

“Io e mio figlio dopo lo scudetto, alle 2 di notte ci siamo fumati un sigarone sul balcone con tutti i tifosi milanisti che passavano con le bandiere, in quel momento ho capito davvero la grandezza di quello che avevamo fatto”. 

Infatti in molti non lo sanno ma suo figlio Gianmarco lavora con lui come match analyst.

Che dire, il matrimonio tra Pioli e il Milan sta procedendo al meglio, la società è convintissima di lui e gli ha prolungato il contratto fino al 2025. In questa stagione il Diavolo ha già raggiunto un obiettivo: è tornato agli ottavi di Champions League dopo 9 anni, affronterà il Tottenham di Conte a febbraio. Pioli è stato chiaro, è solo un punto di partenza e la sua squadra è convinta di poter passare il turno.

Il 2023 rappresenterà un banco di prova importante per i rossoneri, c’è da difendere il titolo di Campioni d’Italia, c’è la Supercoppa alle porte, c’è la Coppa Italia e la già citata Champions League. Pioli al club di Sky Sport non è stato vago: “Dirò alla squadra che bisogna vincere qualcosa”. 

La ripartenza è vicina e la società di Cardinale è più carica che mai. 

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Stefano Pioli
photocredits: acmilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live

EnglishGermanItalianSpanish