Ligue 1, giornata 15: PSG a valanga, al Marsiglia il big match con il Monaco

0 cuori rossoneri

Anche la Ligue 1, come tutti i campionati, ha concluso il suo 2022 per lasciare spazio ai Mondiali in Qatar. Nellultimo turno prima della sosta non sbagliano le prime quattro in classifica: PSG, Lens, Rennes e Marsiglia. Rallentano invece Lorient e Monaco. Ecco allora un resoconto della giornata 15 di Ligue 1.

Il PSG dilaga ma il Lens non vuole arrendersi

Anceh la Ligue 1, archiviata questa giornata 15, deve fermarsi. Come ampiamente pronosticabile e la corazzata Paris Saint Germain ad affrontare la sosta da capoclassifica. Gli uomini di Galtier sono ancora imbattuti dopo 15 turni di campionato, in cui hanno inanellato 13 vittorie a fronte di 2 soli pareggi. I parigini hanno concluso l’anno in bellezza rifilando 5 reti all’Auxerre, ampiamente invischiato nella lotta salvezza. In una giornata in cui Messi e Neymar hanno pensato più alla loro salute fisica in vista del Mondiale che a segnare, la scena è stata di altri. Oltre al solo Mbappé, a segno dopo soli 11 minuti, hanno buttato la palla in rete anche Soler, Hakimi, Sanches e Ekitike. Alle spalle dei capitolini, però, non molla il sorprendente Lens, che anche questa volta fatica ma non sbaglia e resta distante solo 5 punti dalla vetta, gli stessi di vantaggio sul Rennes, la principale inseguitrice in ottica qualificazione Champions. Gli uomini di Haise si sono imposti in rimonta sul Clermont, grazie a due reti in 8 minuti di Said e dell’ex Udinese Seko Fofana. Vittoria chiave anche alla luce del Rennes, che sempre 2-1 ha archiviato la pratica Tolosa grazie a Bourigeaud e Kalimuendo.

L’OM ribalta il Monaco al minuto 98

La copertina di giornata, però, se l’è presa l’Olympique Marsiglia che ha vinto il big match contro il Monaco. Allo stadio Luigi II di Monaco è andata in scena una vera e propria sfida all’ultimo sangue. Nel primo tempo l’ex interista Sanchez ha portato in vantaggio gli ospiti con un splendida punizione sotto al 7, ma il solito Ben Yedder ha pareggiato i conti dal dischetto al minuto 45. Nella ripresa è Volland a completare la rimonta a 18 minuti dalla fine, illudendo tutti i supporter del club del principato. Nel finale, però, succede di tutto. A 7 dalla fine la pareggia in mischia l’ex Roma Veretout. Al 98′ poi la contro-rimonta è servita. Payet mette in mezzo una punizione perfetta, Kolasinac spizza di testa prima di tutti e beffa il non proprio perfetto Nubel, facendo impazzire di gioia tutti i presenti nel settore ospiti. Questa vittoria vale al Marsiglia il quarto posto solitario, a -1 dal Rennes e a 6 punti dalla qulificazione diretta in Champions League.

Perdono terreno Lorient, Lione e Nizza, vittoria chiave del Brest in ottica salvezza

Non tiene il passo il Lorient, che viene fermato sull’1-1 dallo Strasburgo. All’inziale vantaggio di Moffi ha risposto nel finale Diallo. Al Lille è bastata una rete Djalò per battere un Angers sempre più ultimo. Nello scontro di metà classifica tra Lione e Nizza, le due compagini si dividono il bottino. Un’1-1 caratterizzato dai rigori, di Pepé per gli ospiti e di Lacazette a tempo quasi scaduto per i padroni di casa. Non si fanno troppo male nemmeno Montpellier e Reims (1-1) e Nantes e Ajaccio (2-2). Conclude invece con uno scatto fondamentale in chiave salvezza il Brest, che si è imposto 2-1 sul Troyes. Per i padroni di casa fondamentali i due rigori, trasformati da Del Castillo prima e Mounié dopo.

 

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live