Fiorentina-Milan, Pioli: “Stasera ci saranno tante cose, soprattutto nel prepartita”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

A pochi minuti dal calcio d’inizio della sfida di Serie A tra Fiorentina e Milan, Stefano Pioli ha presentato la sfida

Alla ripresa dopo la sosta per le nazionali, il Milan di Stefano Pioli è ospite della Fiorentina di Vincenzo Italiano allo stadio Artemio Franchi di Firenze. I rossoneri cercano la vittoria per dare continuità alle ultime tre vittorie consecutive contro Lazio, Empoli e Verona. I tre punti, inoltre, andrebbero a consolidare il secondo posto in classifica. A pochi minuti dal calcio d’inizio della sfida tra Fiorentina e Milan, Stefano Pioli ha rilasciato una breve intervista ai microfoni di Sky Sport.

Le parole di Stefano Pioli

Sulla partita: “Quando si torna a Firenze c’è sempre qualcosa di particolare. Stasera ci saranno sicuramente tante cose, soprattutto nel prepartita (l’omaggio del Franchi a Joe Barone ndr). Poi la gara sarà solo una partita tra due squadre che cercheranno di prevalere l’una sull’altra”.

Sulla scelta di Chukwueze: “Ho parlato con Christian ieri. Mi ha detto di non aver ancora recuperato totalmente e che avrebbe preferito giocare solo uno spezzone di gara. Sarà pronto a gara in corso”.

Su Chukwueze: “Chukwu sta lavorando bene. Ha avuto qualche difficoltà in più rispetto agli altri nuovi arrivati ad inserirsi, anche per via di alcuni problemi fisici che lo hanno rallentato. Ma ora sta molto bene, è un giocatore di qualità che può fare bene”.

Sul livello della Fiorentina: “Gioca bene, è una squadra aggressiva e intensa. Noi dovremo esserlo a nostra volta, cercando di mettere in campo la nostra qualità”.

 

Ultime news

Notizie correlate