Finale Champions League a San Siro nel 2027: il verdetto dell’UEFA

I più letti

San Siro è candidato ad ospitare la finale di Champions League del 2027: le novità sulla decisione dell’UEFA in merito

San Siro teatro della finale di Champions League nel 2027. Quella che fino a qualche giorno fa sembrava una certezza, è diventata un grosso punto interrogativo in seguito alla riunione del Comitato Esecutivo UEFA convocata nella giornata di ieri. La Puskas Arena e San Siro erano gli unici stadi candidati per le finali di Champions League rispettivamente del 2026 e del 2027. Se quello di Budapest ospiterà regolarmente l’ultimo atto della massima competizione europea nell’anno prestabilito, per l’impianto milanese l’ufficialità attesa non è ancora arrivata. Ecco perché.

Verdetto rimandato a settembre: problema ristrutturazione

Viste l’unica canditura sembrava solo una formalità dall’esito scontato, invece il verdetto definitivo arriverà dopo l’estate. Questo è ciò che si legge sulla Gazzetta dello Sport: “Decisione sospesa fino a settembre, subordinatamente alla comunicazione FIGC sul progetto ristrutturazione”. Tutto o quasi ruota quindi intorno a WeBuild e alla fattibilità dell’ammodernamento. Dato che il progetto della società dovrà essere necessariamente consegnato al Comune di Milano entro fine giugno, con Milan e Inter dirette interessate, la situazione ha portato l’UEFA a rimandare la decisione per la finale 2027: l’organo governativo del calcio europeo vuole assicurarsi che in quel periodo non ci siano lavori fuori o dentro l’impianto. Per cui tutto dipenderà dal piano proposto da WeBuild. Il Meazza potrebbe ospitare una finale di Champions League per la quinta volta nella sua storia, l’ultima è stata nel 2016. Vedremo.

Ultime news

Notizie correlate