F. Galli: “Scudetto? Tutto aperto, la sosta può sparigliare le carte”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

L’ex giocatore, allenatore della Primavera e direttore del settore giovanile del Milan Filippo Galli ha rilasciato una mini-intervista a La Gazzetta dello Sport parlando della ripartenza della Serie A e della lotta per la vittoria dello Scudetto.

 

LEGGI QUI DONADONI: “IL MILAN PUò RIMONTARE! CURIOSO DI VEDERE DE KETELAERE PUNTA”

Filippo Galli in merito alla bagarre per la vittoria finale del Campionato si è espresso con queste parole alla rosea indicando una favorita senza chiudere le possibilità di sconvolgimenti: “Tutto aperto, la sosta può aver sparigliato le carte. Le prime due-tre giornate aiuteranno a capire se gli equilibri sono rimasti gli stessi. Il Napoli rimane favorito, perché ha un grande impianto di gioco e quel vantaggio in classifica”. L’ex Milan continua: “Ogni punto che ha messo tra se e gli avversari è meritato”.

Secondo Filippo Galli la squadra in grado di riaprire la storia per lo Scudetto è una sola con un’altra possibile alternativa: “Il Milan può riaprire la sfida perché riparte da una certezza. Pioli ha una profonda conoscenza del capitale umano (i giocatori) a disposizione. Occhio a Maignan, però, se l’assenza dovesse prolungarsi troppo a lungo rischia di incidere in negativo”.

L’ex responsabile del vivaio dei rossoneri, quindi, ha posto l’accento su un’altra squadra abituata a competere per la vittoria con giocatori al rientro da infortuni e dal successo con l’Argentina al Mondiale di Qatar 2022: “La Juve è abituata a stare ai piani alti e ritroverà giocatori importanti, da Chiesa a Di Maria che da campione del mondo avrà gli stimoli giusti per alzare il livello”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate