FIGC già a lavoro: le riforme per la svolta

I più letti

La delusione per la seconda esclusione consecutiva da un Mondiale non deve frenare il processo che deve portare a un cambio di rotta del calcio italiano. Giovedì prossimo a Doha di aprirà il 72° Congresso della FIFA e il presidente FICG, Gabriele Gravina, sarà assente. Non a caso nella stessa giornata si terrà a Roma un incontro con tutti i componenti della sua governance per iniziare ad aprire un importante tavolo di riforme.

Leggi QUI – Francesco Aquila ha parla in esclusiva nel corso del Lunch Press

Il Corriere dello Sport questa mattina parla dei due temi dai quali ripartire. Primo obiettivo dimostrare, da detentori del titolo, la qualità del calcio italiano al prossimo Europeo in Germania e confermare la candidatura della FIGC ad ospitare la massima competizione continentale nell’edizione del 2032.

Per mettersi al passo con le altre nazioni europee, all’Italia serve una politica che porti almeno 10 stadi di livello internazionale e continuare il lavoro con Roberto Mancini onorando il suo contratto che scade nel 2026.

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate