Biasin: “Il Milan sta cambiando bene! Inter e Juventus, Temptation Island…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Biasin: “Il Milan sta cambiando bene! Inter e Juventus, Temptation Island…”

In un editoriale sul portale web dell’emittente Sportitalia, il giornalista vicino alle vicende nerazzurre Fabrizio Biasin ha parlato del nuovo Milan di Stefano Pioli e, ovviamente, di quello che sta succedendo tra Inter e Juventus con i casi Lukaku e Cuadrado.

Sul nuovo Milan, caldissimo sul calciomercato

“Occhio al Milan: a centrocampo il puzzle è quasi completo: Reijnders è atterrato, l’americano Musah in avvicinamento. Il nodo resta l’attacco con Taremi (proposto un triennale da 3 milioni a stagione) sempre più vicino. I rossoneri stanno cambiando molto, ma lo stanno facendo davvero bene”.

Fabrizio Biasin sullo scontro tra Inter e Juventus, da Cuadrado a Lukaku

“Sta accadendo qualunque cosa. E non stiamo parlando di Temptation Island, ma di mercato. Ma anche di Temptation Island, ci mancherebbe. Prendete Cuadrado e l’Inter, oggi sposi. I tifosi dell’Inter, o quantomeno la gran parte, sono parecchio incazzati e non è difficile comprendere il motivo. Cuadrado da parecchio tempo rappresenta il giocatore “anti-interista” per eccellenza, il tutto per questioni di campo note e arcinote. Dall’altra parte ci sono le ragioni del club. O meglio, quelle dei dirigenti e del tecnico. Fosse dipeso da loro avrebbero evitato di puntare su un ultra-trentenne un po’ chilometrato – per quanto forte – e sarebbero andati su altro. Ma in assenza di liquidità (il grano serve per prendere portiere e attaccante) non esiste alternativa tecnica migliore dell’ex bandiera bianconera. Poi c’è la, definiamola, “questione morale”. Sarebbe davvero riduttivo limitare ogni ragionamento a “tanto poi i tifosi alla prima buona partita festeggeranno”. Festeggeranno sì, ci mancherebbe altro, del resto il bene del club è sempre la cosa più importante, ma è anche vero che chi è stato abituato a un certo tipo di filosofia (l’etica viene prima di tutto) non accetterà mai un scelte di questo tipo”.

“Ma è stata anche la settimana di Lukaku, ben lo sapete. Il belga parla con la Juve da tempo, in particolare con Allegri. E se è normale che un tecnico faccia i suoi interessi, non è normale che un giocatore porti avanti il doppio gioco. Oppure sì, in fondo siamo nel fumosissimo mondo del calcio. L’altra sera Lukaku ha trovato il coraggio di chiamare Piero Ausilio dopo giorni di silenzio. Giorni in cui la dirigenza nerazzurra stava lavorando con il Chelsea per concordare una cifra che potesse accontentare tutti. I club hanno trovato il punto di incontro attorno a 40 milioni (bonus inclusi), ma il giocatore, nel frattempo, s’era dato alla macchia con l’assenso e l’appoggio dell’avvocato e consigliere Sebastien Ledure. Quando l’attaccante belga ha trovato il coraggio per contattare Ausilio, non ha avuto il tempo di dire beh, investito dall’incazzatura massima del dirigente di Cinisello. Era scappato da Manchester nel 2019, era scappato dall’Inter nel 2021, era scappato dal Chelsea nel 2022, adesso molla i vice-campioni d’Europa”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

fabrizio biasin

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate