L’ex provoca: “Milan, zero aspetti positivi! E se fosse stata l’Inter?”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Brambati sottolinea il trattamento dal suo punto di vista poco critico nei confronti del Milan e del suo percorso in Europa: regge il confronto con l’Inter da parte dell’ex?

L’ex calciatore di Serie A Massimo Brambati si è espresso sul tema corsa Scudetto e Champions League, con un occhio particolare a Inter e Milan. Nell’intervista concessa a TMW Radio, dopo un commento sui match di questa prossima 16ª giornata ormai alle porte, si sofferma sul trattamento riservato dalla critica ai rossoneri di Stefano Pioli. 

ORDINE: “IL MILAN È SEMPRE STATO ALLERGICO ALL’EUROPA LEAGUE”

Così Brambati

Genoa-Juventus, sarà sorpasso sull’Inter?

“E’ un campo molto difficile, non sono così sicuro del sorpasso. Da qui fino alla fine dell’anno ci sarà questa battaglia che ci terrà attenzionati per capire chi la spunterà. Ma credo che poi verrà fuori l’Inter, che è più forte. Difficile oggi trovare un campo facile, tutte le sfide in A sono impegnative, per chiunque”.

Più facile la trasferta nerazzurra?

“La qualità dell’Inter è talmente superiore alle altre che deve incappare in una giornata storta l’Inter e in quella perfetta la Lazio. E di giornate buone la Lazio ne ha avute poche. Mi ha deluso rispetto allo scorso anno”.

Infine, l’ex su Napoli e Milan, che non devono sbagliare:

“Quella del Milan è stata una vittoria che ti ha permesso di andare in EL ma sei stato eliminato dalla Champions. Se fosse capitato all’Inter, redo sarebbe stata una tragedia e l’avremmo criticata. Non vedo l’aspetto positivo della partita col Newcastle, dove hai vinto ma non hai meritato troppo. Gli inglesi potevano chiuderla ma hanno lasciato degli spazi”.

IL MILAN IN EUROPA LEAGUE PUÒ AFFRONTARE SUBITO LA ROMA? IL REGOLAMENTO

Chi contro il Milan?

Con la “retrocessione” nella seconda competizione europea per importanza, addentriamoci nella prossima Europa League che ci aspetta: chi può affrontare il Milan?

  • Friburgo (2a nel girone A dietro al West Ham e davanti a Olympiacos e Backa Topola)
  • Marsiglia (la squadra di Gattuso è arrivata seconda nel girone B dietro al Brighton di De Zerbi e davanti ad Ajax e AEK)
  • Sparta Praga (2a nel clamoroso girone C deciso negli ultimi secondi di gioco dietro ai Rangers di Glasgow e davanti agli eliminati di lusso del Betis Siviglia)
  • Sporting Lisbona (2a nel girone D, quello di Atalanta, prima, Sturm Graz e Rakow)
  • Tolosa (l’altra squadra di proprietà RedBird è arrivata 2a nel girone E dietro al Liverpool e davanti all’Union Saint-Gilloise)
  • Rennes (2a nel gruppo F davanti al Villarreal di Matteo Gabbia)
  • Qarabag (la squadra di Baku, capitale dell’Azerbaigian, ha chiuso 2a il girone H dietro alla schiacciasassi Bayer Leverkusen, 6 vittorie su 6)

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate