il 01/02/2024 alle 16:17

L’ex Galderisi: “Milan, non sto con Capello!” Poi cita Kessié e Calhanoglu

0 cuori rossoneri

A differenza di Fabio Capello, l’ex Milan Giuseppe Galderisi non vede la squadra di Pioli superiore alla Juventus

Maracanà, la trasmissione del pomeriggio di TMW Radio, è stato ospite l’ex attaccante del Milan Giuseppe Galderisi. Incalzato sul tema della settimana, la sfida di cartello tra Inter e Juventus, ha avuto modo di toccare anche il tema Milan e le sue chance di recuperare il distacco dalle due che in questo momento comandano la Serie A. Poi, diversi discorsi sul tecnico del futuro del Napoli e sulle ormai superate partenze di Franck Kessié e Hakan Calhanoglu.

L'ex Milan Giuseppe Galderisi si esprime su lotta Scudetto e concorrenza

CAPELLO: “IL MILAN DI PIOLI È PIÙ FORTE DELLA JUVENTUS, MA HA COMMESSO UN ERRORE”

Occhio alle coppe

Sul momento di Inter, Juventus e Milan, l’ex calciatore e allenatore:

INTER, JUVENTUS, MILAN: “Come vedo la sfida scudetto? Nei primi 15 minuti ci sarà aggressione, energia, ma sarà di studio. Se non si sblocca subito sarà una partita molto tattica. La Juventus sta bene, sono molto curioso di vederla. L’Inter sa creare situazioni, quando riparte ti fa male perché ha qualità, velocità, tecnica. Il Milan partito in modo fantastico, pensavo potesse mantenere un certo ritmo ma se poi qualche giocatore è mancato e ci sono stati tanti problemi… Per me non ha una rosa più forte della Juventus, davanti stanno andando meglio. I bianconeri devono approfittare delle prossime partite, perché quando l’Inter riprenderà le coppe perderà qualcosa”.

MILAN DA SCUDETTO? BRAIDA: “NO, METÀ CLASSIFICA! E IO SONO INNAMORATO”

Questione di perdite

Galderisi viene anche invitato a indicare quale sia la più grande perdita dei rossoneri degli ultimi anni. L’ex giocatore e attualmente allenatore senza panchina indica quella di Calhanoglu (2021) e Kessié (2022).

COSA HA PERSO IL MILAN E CONTE AL NAPOLI: “Cosa manca di più al Milan? Kessié è stato un giocatore fantastico, Calhanoglu non ha fatto bene come ora all’Inter. Kessié però è stato determinante per l’equilibrio di squadra. Per quanto riguarda il Napoli, è stata una partita preoccupante con la Lazio. Quando rientrano tutti, però qualcosa può cambiare. Non credo che Antonio Conte vada lì, ha bisogno di altro. E in questo momento non andrebbe neanche Mourinho. Credo che il nome ideale sarebbe Farioli del Nizza, che ha idee chiare”.

BALDANZI ALLA ROMA: “Ha bisogno di confrontarsi in una squadra così, che crede in lui. È un ragazzo che vale ed è un bell’acquisto”.

CAGNI: “MILAN, CHE PERDITA CALHANOGLU! QUESTA LA DIFFERENZA CON L’INTER”

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

NOTIZIE MILAN