L’ex Milan: “Ci sono 3 condizioni per essere l’anti Napoli”

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

L’ex calciatore del Milan, Massimo Orlando, si è espresso sulla corsa scudetto e su cosa possa servire per essere l’anti Napoli.

A meno di un mese dalla ripresa del campionato di Serie A ci si inizia a proiettare sulla seconda parte di stagione e ci si chiede se gli equilibri della prima parte rimarranno invariati o potranno subire dei cambiamenti.

Come si è detto più volte l’incognita più grande è rappresentata dal Mondiale e dalla condizione in cui torneranno i calciatori.

L’ex rossonero, Massimo Orlando, si è concentrato invece sulla possibilità di crescita di alcuni giocatori come De Ketelaere e sull’effettiva possibilità di fermare il Napoli, che nella prima parte si è dimostrata una macchina perfetta, sfoderando un calcio bellissimo.

LEGGI QUI – Ozil: “Non capisco tutto questo accanimento verso Ronaldo”

A TMW Radio durante il programma Piazza Affari:

“Penso di sì, perché il Milan deve ancora recuperare Maignan, può completare il reparto offensivo con Ziyech e deve ancora valorizzare De Ketelaere. Se il Milan dovesse trarre il meglio da queste situazioni potrebbe veramente diventare la migliore candidata per contendere lo scudetto al Napoli”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuor

Olivier Giroud Milan Napoli
Photocredits: acmilan.com

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate