Europa League, Ordine: “Un solo piccolo vantaggio del Milan sulla Roma”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Franco Ordine ha commentato il sorteggio di Europa League che ha messo di fronte il Milan di Pioli e la Roma di De Rossi

Dopo le sfide con Napoli e Inter della scorsa Champions League, al Milan tocca un’altra italiana: ai quarti di Europa League affronterà la Roma. Pioli e De Rossi non si sono mai sfidati da allenatori: su questo dato si basa l’analisi di Franco Ordine sulle colonne de Il Giornale.

Un piccolo vantaggio

Questo il commento del giornalista al sorteggio di Europa League che ha messo davanti Milan e Roma:

“Per il Milan di Pioli, la Roma di De Rossi è tutta da scoprire. […] Capitan futuro giallorosso ha modificato quasi tutto nella sua Roma senza voler apparire come un velleitario rivoluzionario. […] Pioli deve ricominciare da capo nella preparazione dei due appuntamenti dei quarti di Europa League. Ha un piccolo vantaggio da incassare rispetto al suo giovane collega: il calendario. Prima di affrontare la Roma a San Siro deve passare dalle grinfie del Lecce e poi da quelle del Sassuolo inserito tra andata e ritorno. Solo dopo l’eventuale eliminazione o qualificazione del 18 aprile, avrà un paio di rivali di primissima fila: Inter nel derby di ritorno e a seguire la Juventus a Torino. De Rossi invece si ritrova con il derby di Roma tra le due sfide europee: un bel mal di testa, naturalmente e subito dopo il Bologna, probabile rivale nella corsa alla poltrona Champions. Per Pioli sarà utile cominciare a studiare subito la nuova Roma”.

Ultime news

Notizie correlate