Milan, Baresi: “Europa League? Grandi motivazioni”. E su Simic…

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Le parole di Franco Baresi dopo il sorteggio dei playoff di Europa League sul Rennes, passando anche per Simic e il Monza

Il vicepresidente onorario del Milan Franco Baresi ha commentato ai microfoni di Sky Sport il sorteggio dei playoff di Europa League, dove il Milan affronterà il Rennes. Lo storico difensore ha sfruttato l’occasione per commentare anche la vittoria contro il Monza, l’esordio con gol del giovane Jan-Carlo Simic e, in generale, l’andamento dei rossoneri in questa stagione.

EUROPA LEAGUE, SARÀ MILAN-RENNES: ECCO IL CALENDARIO DEI PLAYOFF

Le parole di Franco Baresi

Sul sorteggio: “Sappiamo che nel calcio non dobbiamo mai sottovalutare nessuno. Il Milan deve sempre pensare in grande, sempre essere ambizioso. Le squadre francesi sono sempre molto particolari. Ma il Milan per quello che è e per quello che rappresenta deve pensare a vincere. Dobbiamo prendere questa competizione nel migliore dei modi, avere grandi motivazioni che non devono mai mancare, perchè siamo il Milan e dobbiamo sempre pensare in grande. Non dobbiamo sottovalutare nessuno, serve grande rispetto. Manca ancora molto, giocheremo a febbraio. Sarà fondamentale recuperare giocatori, avere la rosa completa per gestire tutti gli impegni”.

Su Milan-Monza: “Partita buona. Abbiamo creato, abbiamo giocato. Contro il Monza non era facile. Il Monza non ha fatto la sua migliore partita, ma è stato merito anche del Milan, che gli ha creato problemi per la velocità e i movimenti. Quando riusciamo a fare questo possiamo fare male a tutti”.

Sulle difficoltà di portare avanti tutte le competizioni: “Io credo che non si debba scegliere. Il Milan deve giocare ogni competizione che ha, inclusa la Coppa Italia che arriverà. Dobbiamo giocare sempre al meglio cercando di andare più lontano possibile. In campionato siamo agli inizi. Chiaramente dobbiamo centrare l’obiettivo, che è quello di tornare in Champions League. Dobbiamo guardare davanti senza perdere punti e consolidando il nostro posto. La classifica si può migliorare. Quando recupereremo tutti il Milan ha una rosa che può competere in ogni manifestazione che va a giocare, sia l’Europa League che il campionato. Credo che non si possa scegliere”.

SARÀ MILAN-RENNES: COME CAMBIA IL CALENDARIO? OCCHIO AI BIG MATCH

Su Simic: “È bello vedere un giovane che è cresciuto da noi esordire e fare anche gol all’esordio. Questo fa bene all’ambiente, ai nostri colori, al settore giovanile e a tutto il nostro calcio. Credo che il Milan sia attento quando c’è qualche giovane interessante da lanciare. Dobbiamo essere attenti anche al nostro patrimonio italiano. Anche se sono arrivati tanti stranieri, il Milan è sempre attento anche ai giocatori italiani. Sono felice per Simic, l’altra volta c’è stato Camarda. Sono belle favole. Torno indietro di tanti anni quando è accaduto anche a me: immagino la felicità sua e della sua famiglia. Il Milan è felicissimo che possa accadere questo”.

Sulla stagione: “È chiaro che non abbiamo avuto quella continuità che magari si pensava. Sapevamo che il girone di Champions League era molto difficile. Quando sbaglia una partita comprometti tutto. Ma il campionato è lungo: abbiamo perso qualche punto ma abbiamo dimostrato che la squadra al completo, quando ritrova quello spirito e quell’entusiasmo, credo che possiamo dare noia a tutti fino alla fine. Poi se saranno più bravi gli altri gli faremo un applauso. Ma siamo ancora a inizio stagione, possiamo fare bene”.

MILAN, QUANTO VALE L’EUROPA LEAGUE? LE PERDITE RISPETTO AL 2022/2023

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate