Euro U17, vittoria dalle tinte rossonere per l’Italia: eurogol di Camarda, Liberali raddoppia

I più letti

Vittoria dalle tinte rossonere per l’Italia U17: prima Camarda, poi Liberali firmano il 2-0 finale. Di nuovo titolare e 90 minuti per Longoni; panchina e poi ingresso ad inizio ripresa per Sala.

Azzurrini a caccia della seconda vittoria consecutiva: dopo i tre punti strappati alla Polonia, i ragazzi di mister Favo si ritrovano a dover fronteggiare la Slovacchia, reduce dal pareggio contro la Svezia. Il risultato finale sorride nuovamente ai nostri ragazzi, che trionfano per 2-0 qualificandosi ai quarti di finale con un turno d’anticipo grazie al pareggio tra Svezia e Polonia. Ancora tanto Milan in questa Italia Under17: confermata la titolarità di Longoni e Liberali (quest’ultimo autore del raddoppio azzurro); esordio con eurogol in questo Europeo per Camarda, anche lui inserito negli undici iniziali; partenza dalla panchina per Sala, inserito immediatamente ad inizio ripresa.

Vittoria che significa quarti di finale

L’Italia la decide in un tempo: prima mezz’ora molto equilibrata con le due squadre che giocano a non farsi male. Poi al 30’ arriva la perla di Francesco Camarda: sinistro ad incrociare che supera il portiere e si spegne in rete baciando il secondo palo. Il raddoppio azzurro è di nuovo dalle tinte rossonere: è infatti Liberali al 38’ a bucare Zajac con un sinistro fulminante. Nella ripresa, l’Italia opta per la gestione del risultato e lo fa in maniera intelligente: numerose le occasioni create ma nessuna concretizzata; Longoni mantiene la porta inviolata.

Le prestazioni dei rossoneri

Camarda ripaga subito la grande attesa per il suo esordio: gli basta mezz’ora di gioco per mettere in rete un gol da fuoriclasse; allo scadere del primo tempo cerca la doppietta ma viene fermato sul più bello. Per 90 minuti distribuisce palloni illuminanti ai compagni e si rende utile anche in fase difensiva, eredita la fascia da capitano dopo l’uscita di Mosconi.

La gara di Liberali dura 45 minuti ma sono abbastanza per poter mettere a segno il raddoppio azzurro al 38’; come nella sfida contro la Polonia, è sempre al centro delle dinamiche di gioco. Longoni poco impegnato nella prima frazione di gara, nella ripresa effettua un paio di uscite buone che permettono all’Italia di mantenere la porta inviolata. Sala entra in campo nella ripresa per ricoprire il ruolo da vertice basso e garantire una maggiore copertura, in fase offensiva serve ottimi suggerimenti per i compagni.

Ultime news

Notizie correlate