pellegatti screen

ESCLUSIVA – Pellegatti: “Davanti faticano i singoli. Ci manca tantissimo Rebic”

0 cuori rossoneri

Nella puntata di oggi con Filo RossoneroCarlo Pellegatti ha risposto a tre nuove domande dei tifosi milanisti. Tra i temi toccati spicca notevolmente il momento negativo dell’attacco rossonero.

Sul momento in cui l’attacco del Milan si è inceppato: “L’attacco del Milan è bloccato fin dalle partite con il Cagliari e l’Empoli. Poi certamente è un conto parlarne dopo una vittoria, quando il Milan è stato definito cinico, solido, maturo. Quando invece finisce 0-0 viene affrontato l’argomento in maniera diversa. L’attacco del Milan non è che abbia stupito in questo periodo. Ricordo una grande fatica offensiva anche nel primo tempo contro l’Inter o contro la Salernitana. L’assenza di Ibra e di Rebic non mi sento di considerarle una causa, dato che mancano da moltissimo ormai. Diciamo che il calo di Leao è uno degli elementi fondamentali secondo me. Diaz e Messias in questo momento non riescono a brillare. Là davanti ci sono problemi tra i singoli. Nessuno riesce a brillare salvo Giroud, che però è sempre troppo solo”

Sul “guizzo” di cui parla spesso Pioli: “Sono d’accordo con Pioli per quanto riguarda la sfida con il Bologna. Ci sono stati tanti palloni vaganti ma è mancato il guizzo di qualcuno, come ad esempio Rebic che credo sia uno dei migliori in questo, per fare gol. Ieri non abbiamo prodotto occasioni “da guizzo” secondo me. Il match di Torino è stato un passo indietro a livello di attacco. In questo momento il movimento senza palla non è straordinario. Abbiamo dato il pallone indietro 21 volte a Maignan. Il cambiamento è che nei primi splendidi mesi del Milan di lanci lunghi non se ne vedevano mai, anche perchè giocando con uno come Rebic non servono a nulla. Rebic credo che in questo momento ci stia mancando terribilmente. Il lancio lungo è un moto di pigrizia, quasi di resa”

Sui possibili motivi che hanno portato allo spegnimento della scintilla del Milan: “Mi rifiuto di pensare che sia una questione di classifica e di pressione. Anche perchè questa pressione te la togli solo vincendo, e se quest’anno non ci riesci la prossima stagione sei messo ancora così. Abbiamo un’occasione monumentale quest’anno. Purtroppo però abbiamo supplito a qualche problema di qualità della rosa con il bel gioco. In questo momento però il gioco sta mancando e le individualità stanno scemando. Così per Pioli diventa davvero molto complicata. Come possiamo uscirne? Magari con una bella vittoria. Speravo già ieri sera di dimenticarmi il Bologna, invece penso ci sia stato un regresso. Con il Genoa spero che la partita sia meno collosa, ma in questo momento, con i giocatori che saranno sempre più o meno quelli, la vedo difficile. In più io suggerirei a Pioli una modifica. Secondo me, almeno in questa fase, cerherei meno di passare dal centro e punterei magari ad allargare il gioco sulle fascie per mettere qualche bel cross sulla testa di Giroud. Qualcosa comunque bisogna fare per far cambiare la situazione”

pellegatti screen

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live