ESCLUSIVA – Pellegatti: “La formazione per il Napoli? Ecco chi schiererei sulla fascia destra”

0 cuori rossoneri

Carlo Pellegatti è stato ospite della nostra nuova trasmissione Filo Rossonero, in cui chiunque può porre delle domande al celebre giornalista per sapere la sua opinione su vari temi del mondo Milan. Quest’oggi Pellegatti ha parlato di Botman, del match di ieri sera contro l’Inter e di quello che attende i rossoneri domenica sera a Napoli.

Carlo, sul tuo canale YouTube hai parlato di Sven Botman. Ci puoi raccontare quale sarà il futuro di questo giocatore, che sembra davvero molto vicino al Milan? “Io sono andato oltre e ho scritto sul mio canale preso Botman. Perchè ho scritto così? Chiaramente non ho verificato con il Milan perchè la società non potrebbe mai annunciare una cosa del genere. Semplicemente ieri c’è stata la notizia sulla BBC. Allora sono andato questa mattina a verificare con delle mie fonti olandesi che me l’hanno confermato: Botman è del Milan. Chiaramente questa è ancora solo un ipotesi, ma molto molto fondata. Ecco perchè mi sono lasciato andare così sul mio canale, perchè la BBC è una fonte autorevole, le mie anche e mi hanno detto questo. Di cifre non ho parlato perchè non le conosco. Il bello di questa operazione è che Botman ha sempre desiderato il Milan. Una delle discriminanti di Maldini e Massara è che un giocatore capisca il progetto e sia onorato e orgoglioso di venire al Milan. I giocatori incerti loro non li prendono.”

Perchè l’atteggiamento dei ragazzi contro Udinese ed Inter è stato così differente? “Questa non è una domanda, è la domanda. Io ero molto preoccupato quando sono arrivato a San Siro ieri perchè non sapevo che cosa avrei potuto trovare in questa partita dopo gli ultimi due pareggi. Invece ho trovato un bel Milan, come quello che ho visto contro la Lazio. Il perchè dell’atteggiamento così diverso non lo so. Io dico che sul piano dei giocatori Krunic e Saelemaekers indubbiamente hanno inciso. Non tanto sul piano tecnico, perchè hanno sbagliato molti palloni importanti, ma proprio sul piano della presenza. Il Milan è stato molto presente in tutti i settori del campo e quindi questo potrebbe essere un motivo. L’altro è che abbiamo capito che il Milan quando gioca contro le grandi squadre moltiplica le energie psicofisiche. Visto che il più grande ostacolo in questo momento è il Napoli ci auguriamo di vedere questo Milan anche domenica sera al Maradona.”

Quali giocatori secondo te scenderanno in campo domenica a Napoli? “Partiamo da lontano: Ibra è più lontano da Napoli. Oggi si è allenato ancora a parte, non sta ancora benissimo. Romagnoli un po’ più vicino invece. Dopo l’uscita di ieri toccandosi l’adduttore ci siamo tutti preoccupati. Invece stamattina è emerso che non c’è nessuna lesione. Andrà di certo monitorato ma ad ora è in dubbio per domenica, cosa notevole dato che dopo l’uscita di ieri eravamo già tutti convinti che non ci sarebbero state possibilità per la sfida del Maradona. Che cosa vedrei io eventualmente di diverso nella formazione? Credo che si partirà con Maignan, più Calabria che Florenzi sulla destra, Kalulu (bravissimo anche ieri) o Romagnoli con Tomori e Theo Hernandez in difesa. Penso ad un Bennacer con Tonali in mediana. Lascio un dubbio a destra e metto Kessié trequartista, forse, con Leao e Giroud davanti. A destra io avrei un’idea, anche se non ho idea di chi possa mettere. Secondo me la sintesi perfetta oggi tra la classe di Messias e la vivacità di Saelemaekers è Florenzi. Io spero proprio che Pioli abbia questa intuizione, che potrebbe essere vincente come altri suoi colpi di genio in questi due anni. Poi su quella fascia c’è Insigne, quindi meglio Calabria dietro che è feroce nella marcatura. Florenzi però ha i tiri al volo e i palloni dentro per Giroud. Mi sembra la soluzione ideale”

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live