ESCLUSIVA – L’altro Giroud, campione fuori dal campo: la testimonianza

0 cuori rossoneri

Quest’oggi nel corso del Lunch Press, ai microfoni di Radio Rossonera, un’ospite speciale che ci ha raccontato il campione Giroud anche fuori dal campo. Tra aneddoti e racconti, il barbiere di Olivier ci racconta il campione francese.

PER RIGUARDARE LA PUNTATA INTEGRALE DI LUNCH PRESS SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE, CLICCA QUI

Come nasce l’amicizia con Olivier Giroud:
“Olivier da quando era in Premier League era il volto più copiato perchè il più particolare a livello stilistico. Tutto nasce quando Saelemaekers, mio cliente storico da quando è a Milano, mi presentò Giroud. Io ero molto emozionato perchè per me rappresentava un’icona non solo a livello stilistico ma anche perchè campione del mondo e d’Europa”.

La storia del capello biondo platino:
“La storia è questa. A metà stagione circa, il Milan sembrava proiettato verso lo scudetto, ed io gli ho detto che in caso di esito finale bisognava fare qualcosa. Li nasce l’idea di Giroud di farsi biondo platino in caso di vittoria di scudetto. Tutto è nato a gennaio o febbraio. Dopo la vittoria gli scrivo per fargli i complimenti e gli ricordo la promessa”.

Leggi QUI – Troppi infortuni? Il preparatore critica il lavoro in Serie A

Se anche quest’anno dovesse vincere ancora, è possibile proporgli il “diavolino”, simbolo di Radio Rossonera?
“Io domani lo vedo e chissà che sabato non vedrete la sfumatura. Intanto questo è l’ultimo mese che lo vedrete biondo”.

Che tipo di frequenza hanno i calciatori:
“Il più assiduo è Saelemaekers. Cascasse il mondo, ogni settimana è qui farsi sistemare l’acconciatura. In occasione della Champions, anche due volte a settimana. Infatti, il giorno prima del turno Champions, viene da me e devo dire che sta portando bene visti i due gol realizzati. Giroud non fa parte della categoria calciatore maniacale per i capelli. Lui viene da me una volta ogni tre settimane. E questo mette in evidenza la differenza tra il campione/uomo come Giroud rispetto ad alcuni ragazzi, a livello umano e di educazione. Olivier prende appuntamento almeno una settimana prima e dal suo modo di porsi si evince la maturità e la qualità umana”.

Giroud fuori dall’ambiente calcistico riesce a staccare o continua a parlare del suo lavoro:
“Quando sono fuori dal loro ambiente, tutti i calciatori amano staccare dalla routine e quindi non si parla di calcio”

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live