ESCLUSIVA – Testoni (DAZN): “Milan squadra matura, De Ketelaere è ancora timido”

0 cuori rossoneri

Il Milan che torna capolista perde Origi e Rebic per la Champions e forse anche per Napoli e si aggrappa al solito Giroud

Primo appuntamento settimanale con il Talk, in onda dal lunedì al giovedì dalle 16 alle 17. Tanti i temi toccati nella puntata di oggi, dalla vittoria contro la Samp alla sfida che attende il Milan mercoledì in Champions League, passando per gli infortuni. È stato nostro ospite Edoardo Testoni, giornalista e telecronista per DAZN, che ha parlato in esclusiva con noi del match del Milan a Marassi, della squadra e di alcuni singoli, come Giroud e De Ketelaere.

– Leggi QUI l’intervista di Salvini sul Milan –

Sul primo tempo di Sampdoria-Milan: “Il Milan ha fatto 45 minuti da squadra matura, da grande squadra. Il Milan sa di essere in mezzo a una serie di impegni ravvicinati, a me ha impressionato la gestione del ritmo. Vero che c’è stata la traversa di Djuricic, ma il Milan ha completamente controllato il ritmo nel primo tempo. Credo sia ciò che Pioli gli ha inculcato nel prepartita, visti gli straordinari che devono fare alcuni calciatori come Giroud. L’espulsione di Leao poi ha cambiato tutto, ed è diventata una partita molto dispendiosa fisicamente”

Sul Milan: “La maturità è acquisita. Mi è piaciuto molto come Pioli ha cambiato la partita dopo il rosso: prima 4-4-1-1, poi 4-4-2. Poi ha preso gol essendo un po’ scoperto sulle fasce ed ha cambiato immediatamente mettendo la difesa a 3. È stata una vittoria molto di Pioli. Crescita? In realtà deve solo sperare che i problemi fisici dei giocatori, specialmente in attacco, non creino troppi problemi. Togliere a questa squadra Leao e Giroud vuol dire togliere tanto della qualità offensiva e delle possibilità di fare gol”

Su Giroud: “È una costante di questo Milan. Il movimento sul primo gol è da grande attaccante. È assolutamente una certezza di questo Milan, un punto di forza. Il Milan deve sperare di averlo sempre così”

Sulla classifica: “Presto per dare giudizi. Tutte però hanno avuto difficoltà, non solo in questo turno e spesso contro avversari sulla carta non imbattibili. Pesano i tanti impegni e che molte squadre stiano costruendo o ricostruendo. L’unica squadra davvero in continuità con lo scorso anno è il Milan, questo è un grande punto di forza”

Su De Ketelaere: “È in crescita. È ancora un po’ timido quando deve cercare la giocata. Il gol annullato lo aveva fatto, anche se con un po’ di fortuna. Ha bisogno di tempo e di cercare di più la giocata. Si è poi sacrificato molto su Villar, come chiesto da Pioli. L’applicazione c’è, manca un pochino di personalità nella giocata. Credo sia un questione di adattamento”

 

ASCOLTA QUI L’INTERVENTO COMPLETO NELLA PUNTATA ODIERNA DEL TALK

 

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Radio Rossonera Live

live