ESCLUSIVA – Sala (DAZN): “Sorpreso dalla convocazione di De Ketelaere”

0 cuori rossoneri

Anche oggi, come sempre dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 14, è andato in scena l’appuntamento con Lunch Press. Argomento cardine di oggi, ovviamente, la sfida di ieri sera contro la Fiorentina, vinta 2-1 dal Milan con un’autorete di Milenkovic nel recupero. Di questo e di molti altri temi ne ha parlato in esclusiva con noi Federico Sala di DAZN.

– Leggi QUI le ultime sul mercato in uscita del Milan –

SUL MONDIALE: “Secondo me è l’anno del Brasile, ma sono forti anche Francia e Aregntina”

SU MILAN-FIORENTINA: “Credo sia una delle versioni più in difficoltà del Milan di Pioli. Dalla sfida con il Torino si sono create delle cree, delle difficoltà. Poi sappiamo che è una stagione strana, con una preparazione particolare. Poi per il Milan è il momento forse migliore per fermarsi. Ora si torna come a luglio, quando i giocatori si ritroveranno un mese prima per preparare il secondo pezzo di stagione”

SULL’INFLUENZA DEL MONDIALE: “Il Mondiale ha pesato ma non solo per il Milan. Sapevamo tutti che sarebbe stata una stagione completamente anomale. Anche solo inconsciamente qualunque tipo di problemino viene ingigantito in vista della manifestazione. Una valutazione allla stagione del Milan fino a qui? Direi 6.5, ma la valutazione è distorta da quello che sta facendo il Napoli, che sembra la Juve del primo Conte. Il Milan però è solo 2 punti sotto rispetto allo scorso anno, quindi sta ripetendo un po’ quel percorso. Chiaro che se il Milan chiuderà a 84 o 85 punti come lo scorso anno ma il Napoli ne fa 96 bravi loro. Non credo si possa chiedere di più ad una squadra che deve gestire le due competizioni”

IL MILAN POTEVA FARE DI PIÙ? “Credo che l’unica partita che non mi sono spiegato veramente è quella di Cremona. Era una partita da vincere in ogni modo, anche mancando delle idee come è successo. Quella è l’unica partita per cui può recriminare il Milan. Se posso fare una critica a Pioli, che sta facendo un grande lavoro, è proprio sull’impostazione di quel match, ancora non capisco il turnover di Leao. Con quei 2 punti il Milan sarebbe esattamente in linea con lo scorso campionato. La sconfitta a Torino prima della partita decisiva in Champions ci sta e poi non meritava di perdere con il Napoli. Direi che è una stagione in linea con le aspettative”

SU VRANCKX: “A me è piaciuto molto, per la personalità. Secondo me nell’ultimo mese, con le difficoltà che sono emerse nel Milan, Pioli ha voluto un po’ preservare i giovani da eventuali critiche che avrebbero poi coninvolto tutti, ed è un ragionamento condivisibile”

SUL CALCIOMERCATO: “Non credo che il Milan farà molto a gennaio, Maldini ci ha abituati così. In questo momento se il Milan necessita di un giocatore in più è là davanti, ma l’inserimento sarà difficile. Numericamente gli uomini li ha. In più il Mondiale di mezzo va a creare delle bolle economiche in cui non bisogna cascare, altrimenti si fanno dei danni finanziari”

SU ORIGI: “Se mi ha stupito la sua mancata convocazione? In realtà mi ha stupito di più la convocazione di De Ketelaere. Mi ha stupito molto di più che non sia andato Tomori. A Origi manca ancora un po’ di efficacia sotto porta. La scelta di lasciarlo fuori può starci, non è così contestabile come l’esclusione di Tomori”

 

GUARDA QUI L’INTERVENTO INTEGRALE DI FEDERICO SALA NEL CORSO DI LUNCH PRESS

 

Segui la nostra pagina Facebook per sapere tutto quello che succede nel mondo Milan!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Radio Rossonera Live

live

EnglishGermanItalianSpanish