ESCLUSIVA – Turci: “Il Milan ha perso due punti, la Juve è inferiore”

DiLucretia Paggetta

Gen 24, 2022

Tommaso Turci – Tommaso Turci, giornalista di DAZN, è stato ospite nella puntata odierna di Lunch Press. Di seguito riportato il video e le sue dichiarazioni ai microfoni di Radio Rossonera:

Sulle condizioni del prato di San Siro: “Dobbiamo contestualizzare dicendo che, col calendario differente rispetto al girone di andata, le due milanesi hanno giocato sullo stesso campo a distanza di un giorno e questo secondo me è un tema di cui parlare. Il problema secondo me è che il campo è troppo stressato, un campo dove dovevano essere fatti dei lavori, mesi fa, che invece partono ora e bisogna sperare che il clima sia favorevole, non è semplice. Io per anni ho giocato nei campi di periferia e un prato così lo trovi in prima categoria”

Sulla partita: “Il Milan ha avuto le sue occasioni, se rompi l’equilibrio la partita cambia, nel momento in cui le due squadre sono sullo 0-0 forse ad un certo punto sei limitato dalla paura di perdere. Come diceva Pioli, un po’ di qualità davanti è mancata, c’è stata poca lucidità. La paura di perdere ha portato le due squadre a non rischiare, soprattutto la Juve”

Sui punti guadagnati o persi: “Sono due punti persi per il Milan, ad oggi la Juve è inferiore per motivazioni, organizzazione e gioco. Secondo me Rebic sarebbe dovuto entrare prima. Il Milan si starà mangiando le mani, poteva vincerla questa partita”

Sullo scudetto: “Secondo me è ancora presto per parlarne, la stagione può svoltare in poco, cambia tutto molto in fretta anche a causa di infortuni e Covid-19. Sappiamo che l’Inter ha qualcosa in più riesce a portare a casa i tre punti anche quando non gioca in modo super brillante. Il Milan può togliersi soddisfazioni e rimanere agganciato, anche se lo scudetto è qualcosa di grande non lo escludo”

Su Ibrahimovic: “L’entità dell’infortunio varia anche se quella è una zona delicata. Sicuramente in questi giorni farà gli esami e si capirà di più, anche se a 40 anni sono diversi i tempi di recupero”

Su Leao e la staffetta con Rebic: “Il discorso è questo: lo step per diventare un grande giocatore forse sta proprio nel rimanere in campo fino alla fine. Il grande giocatore non puoi metterlo in discussione nell’ultimo quarto d’ora”

Ricordiamo che il derby sarà visibile su DAZN – Guarda tutta la Serie A TIM su DAZN. Attiva Ora

Photo credit: acmilan.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan