ESCLUSIVA, Petrucci: “Credo Romagnoli si aspetti un’accoglienza da capitano”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Archiviato il pareggio contro la Cremonese nel turno infrasettimanale, il Milan si appresta a ospitare la Lazio. A poche ore dal match di San Siro, abbiamo intervistato in esclusiva Matteo Petrucci, giornalista vicino alle vicende del club biancoceleste per Sky Sport. Di seguito, le sue parole per il sito di Radio Rossonera.

Come vede il Milan in questo momento e come viene visto dall’ambiente Lazio?

“Non lo vedo sicuramente nel suo momento migliore. È evidente che quest’anno le seconde linee, chiamiamole così, non hanno inciso. Il mercato non ha inciso e quindi, quando Pioli è stato spesso costretto a schierare non i titolari, la squadra ne ha risentito. È accaduto tante volte, specie nell’ultimo periodo: l’ultima quella di mercoledì con la Cremonese. Ecco perché penso che nella partita di domani, nonostante si avvicini la Champions League, credo che non vedremo una formazione così rivoluzionata che spesso ha schierato Pioli in quest’ultimo periodo. 

Sul Milan c’è ovviamente grande rispetto, viene vista come una squadra molto quotata. Anche ricordando i precedenti visto che la Lazio, nonostante abbia vinto bene all’andata, spesso nella gestione Sarri è un avversario che ha sempre sofferto molto. Ricordo la Coppa Italia, l’andata e il ritorno dell’anno scorso… È una squadra contro cui la Lazio ha spesso fatto fatica”.

Come sta la Lazio? Si pensava a un po’ di fatica dopo la sconfitta di San Siro e invece è subito tornata a vincere contro il Sassuolo:

“La fatica secondo me rimane. Comunque la Lazio arriva stanca a questo rush finale, ma è stata molto brava prima a prendersi un buon margine e una buona dote di punti, tanto che in questo momento anche le due sconfitte prima del Sassuolo hanno inciso relativamente sul percorso. Diciamo che è vero che domani è uno scontro diretto, ma la Lazio potrebbe anche, sulla carta, permettersi di perderlo. O meglio, se lo perdesse non sarebbe un dramma visto che la Champions rimane molto vicina. È ovvio che vincere vorrebbe chiudere il discorso il prima possibile, però per come si è messa adesso la classifica anche una sconfitta non comprometterebbe la qualificazione. Considerando, comunque, che tutte le partite hanno difficoltà, la Lazio nelle ultime quattro ha un calendario abbordabile sulla carta”.

ULTIME NOTIZIE MILAN – L’EX ALLENATORE DI MESSIAS: “SGOBBAVA PER LAVORO TUTTO IL GIORNO, MA DAVA IL 100%!”

Per quanto riguarda gli infortunati? Sa dirci qualcosa in più rispetto a Cataldi, uscito contro l’Inter e in fase di recupero?

“Loro si sono allenati questa mattina e Cataldi non c’era, quindi credo proprio che non ci sarà. Non ci sarà neanche Vecino e credo verrà confermato Marcos Antonio davanti alla difesa”.

Poi, Petrucci prosegue con la probabile formazione biancoceleste:

“Tornerà Milinkovic-Savic dal primo minuto, così come Romagnoli. Vediamo se farà qualche rotazione in attacco, perché c’è Zaccagni affaticato, c’è la gestione di Immobile e forse in attacco qualche piccolo dubbio Sarri ce l’ha”.

Che gara sarà per Romagnoli, per la prima volta avversario del Milan? Che tipo di accoglienza si aspetta per lui da parte di San Siro?

“L’accoglienza credo sarà buona, è il capitano dello Scudetto. È vero che aveva avuto una stagione non facile, non solo per colpa sua perché è stato frenato da tanti infortuni, ma credo sarà quella del capitano dello Scudetto. Credo anche lui che si aspetti questo. Di Romagnoli ricordo che non era al 100% per la gara di andata, ma ha fatto di tutto per scendere in campo. Questo rende bene l’idea di come lui abbia tanta voglia di giocare questa partita. Non so se con uno spirito di rivalsa o rivincita, non ho questa percezione onestamente. Però è chiaro che è una partita e un ambiente a cui è molto legato. I maliziosi dicono che l’ammonizione presa contro l’Inter per saltare il Sassuolo e non rischiare di saltare il Milan magari non gli sia dispiaciuta molto… È evidente che ci tenga particolarmente a giocare”.

Petrucci, lei invece che tipo di gara si aspetta?

“Non bella. Mi aspetto una sfida molto tattica, credo che sul match potrà influire il fatto che la Lazio non giocherà per il pareggio, ma è un risultato che le andrebbe bene. Secondo me, dunque, qualche valutazione anche tattica da questo punto di vista Sarri la farà. Mi aspetto una partita non bella e con pochi gol”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Matteo Petrucci esclusiva

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate