ESCLUSIVA – Pellegatti: “Tre mesi senza rigori. Niente regali, ma se ci sono vanno fischiati”

pellegatti screen

Carlo Pellegatti è intervenuto a Radio Rossonera nel corso del consueto appuntamento con la trasmissione Pellerossonera. Occhi puntati sul delicato momento della formazione di Pioli e sulla sfida contro il Genoa.

Guarda QUI la puntata di Pellerossonera

Dopo Napoli non si è più visto il Milan con gli occhi della tigre. Sei d’accordo?

“Se mancano gli occhi della tigre quando sei in testa al campionato è un problema. Anche se non mi sembra che l’occhio della tigre ci sia stato contro Empoli e Cagliari. Certo il risultato condiziona il giudizio. Se contro Bologna e Torino avessimo vinto 1-0 avremmo parlato di un Milan cinico. Domani sarà un’altra partita di grande pazienza contro una squadra che ha pareggiato tantissimo prendendo pochi gol”.

In tema di novità cosa proporresti? 

“Onestamente mi piacerebbe vedere Diaz a destra. Brahim è bravo a saltare l’uomo e magari potrebbe trovare la posizione giusta. A Torino ho visto un Milan meno intenso e veloce, troppi palloni indietro a Maignan proprio perchè non c’erano spazi. ”

Qualcuno parla già di bilanci..

“Troppo presto… e meno male perchè significa che siamo ancora in corsa. Il bilancio diventa aureo se vinci, altrimenti bisogna capire perchè non hai vinto”.

Se potessi fare una domanda a Pioli?

“Gli avrei chiesto le sue emozioni vedendo Real – Chelsea o vedendo il Villareal in semifinale. Il Milan del primo tempo contro l’Atletico mi lascia qualche rimpianto”.

Tutto da buttare nei pareggi contro Bologna e Torino?

“Le partite pareggiate contro Bologna e Torino non hanno nulla da invidiare a quelle vinte contro Empoli e Cagliari.  Casuale la non vittoria contro il Bologna. E poi a sentire tutti gli arbitri- commentatori c’era un rigore netto per il Milan a Torino senza dimenticare l’abbraccio in area a Giroud contro il Bologna. In una partita dove il Milan ha fatto fatica magari vinciamo la partita e siamo ancora in testa con due punti in più. L’inter ha giocato non bene contro la Juve, ma ha vinto grazie ad un rigore a favore ed uno contro non fischiato. Qui ballano punti decisivi. L’ultimo rigore in favore del Milan è stato concesso esattamente tre mesi fa, 10 partite fa. Non vogliamo regali, ma quando ci sono bisogna darli”.

Mercato, Dybala e Berardi potrebbero sbarcare a Milano?

“L’ingaggio di Dybala è ritenuito eccessivo come anche il coasto del cartellino di Berardi”.

L’assenza di Ibra in allenamento potrebbe aver influito sul rendimento della squadra?

“Non lo so, ma sicuramente c’è una coincidenza che andrebbe valutata. Potrebbe essere una spiegazione ad un Milan un po’ meno intenso. Mi auguro, però, che non sia così”.

Timori per il rinnovo di Leao?

“Verrà posticipato dopo il 17 maggio data dell’udienza sulla questione Sporting Lisbona. Non escludo che le sue prestazioni sotto tono siano figlie di qualche preoccupazione”.

La formazione contro il Genoa?

“Maignan, Calabria, Theo, Kalulu, Tomori, Tonali, Bennacer, Kessie, Messias (o Saelemaekers), Leao, Giroud. Se Bennacer va in panchina spazio a Diaz con Kessiè che retrocede a centrocampo”.

Leggi  QUI Verso Torino – Milan: a Milanello allenamento con ospite a sorpresa!

pellegatti screen

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Tutti convocati

Radio rossonera live

torna al live

La radio 24/7 dedicata al Milan